Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Agosto - ore 10.07

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sui sentieri senza scarpe idonee e la metà ignora i numeri d'emergenza

Due anni di sondaggi tra i turisti delle Cinque Terre dipingono un quadro preoccupante. Il progetto "Camminare informati".

l'indagine
Sui sentieri senza scarpe idonee e la metà ignora i numeri d'emergenza

Cinque Terre - Val di Vara - Dopo due anni di indagini condotte grazie alla somministrazione dei questionari a residenti e turisti che frequentano le Cinque Terre con il progetto "Camminare informati" prosegue la collaborazione per l'estate 2019 tra l'Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre e Legambiente.
Quest'anno, dopo la raccolta dati avvenuta nel 2017 e 2018 e la loro elaborazione, si punta ad una informazione capillare, direttamente a contatto coi turisti che frequentano i sentieri.
La necessità di questo tipo di intervento è emersa dalla analisi dei risultati ottenuti: solo il 35,5% degli intervistati ha affermato di conoscere la lunghezza del percorso che sta affrontando, tre turisti su quattro dichiarano di non sapere se lungo il percorso sono presenti sorgenti d'acqua e punti ristoro; soltanto il 24,3% è a conoscenza dell'esistenza di un sistema di allerta nel caso di previsioni meteo avverse che porta alla chiusura dei sentieri e afferma di saper indicare i numeri di emergenza eventualmente da contattare un campione molto basso, pari al 51% degli intervistati e, tra questi, indica quello corretto (il 112) il 68%. Per quanto riguarda l'abbigliamento il 62,4% indossa scarpe non idonee alla percorrenza dei sentieri.

"Grazie a questi dati il Parco è intervenuto- dice Patrizio Scarpellini, direttore del Parco. - Grazie all accordo con le amministrazioni comunali delle Cinque Terre, Carabinieri Forestali , Ati , Cai e Soccorso Alpino oggi gli interventi sui sentieri causati da chi li percorre in modo errato sono diminuiti. Importante la conoscenza delle regole!"
"Con questa attività - commenta Santo Grammatico, Presidente di Legambiente Liguria - puntiamo a trasferire una maggiore consapevolezza sia ai volontari e alle volontarie partecipanti, fornendo adeguate conoscenze e scoprendo il territorio all'avvio del campo che, conseguentemente, ai turisti che frequentano i sentieri. Organizzeremo infatti dei presidi informativi, all'ingresso dei sentieri più frequentati, intercettando così i flussi turistici. Il progetto "Camminare informati" risulta fondamentale per avviare la costruzione di una nuova cultura e un diverso approccio dei beni paesaggistici da parte di un turismo che, troppo spesso, non considera gli aspetti legati alla sicurezza e alla fruizione sostenibile del territorio parte integrante dell'esperienza turistica stessa."

"Ancora una volta dobbiamo applaudire il lavoro portato avanti dai volontari - dice Patrizio Scarpellini, direttore del Parco nazionale delle Cinque Terre - Un lavoro importante, sempre piu specifico e specializzato, organizzato con le istituzioni e con quanti sul territorio lavorano. E' essenziale la collaborazione tra coloro che prestano il servizio. Sempre difficile fare elenchi senza dimenticare qualcuno. Penso al CAI alle GEV e al Soccorso Alpino, a quanti impegnati giornalmente nel soccorso nei paesi e nell'organizzazione delle iniziative culturali. Un tessuto importantissimo che offre la linfa essenziale. I ragazzi che frequenteranno il nostro territorio, grazie all'abile regia di Legambiente, saranno una presenza fissa e utile, diventeranno i nostri ambasciatori. La loro presenza, sui sentieri e nei borghi, per un mese, diventerà una preziosa risorsa"

I volontari e le volontarie dei campi Legambiente, provenienti da tutta Italia, arriveranno lunedì 22 luglio e si alterneranno in tre turni da dieci giorni sino al 20 agosto. Parteciperanno a momenti di approfondimento e conoscenza del territorio grazie alla collaborazione con la Fondazione Manarola, il Centro Studi Rischi Geologici, il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, il CAI della Spezia e saranno ospitati presso la ex scuola elementare di Manarola, grazie al Comune di Riomaggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News