Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Settembre - ore 20.45

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La leggenda di Luciardo e la Madonna Bianca | Foto

Il sacro rito della processione e la stupefacenza scenica dei lumini anche ieri sera hanno incantano decine di migliaia di persone. Tutto è filato liscio malgrado i numeri e gli spazi esigui.

15-20mila persone
La leggenda di Luciardo e la Madonna Bianca

- Anche quest'anno il sacro rito della Madonna Bianca si trasforma in un autentico bagno di folla. Complice l'ottima giornata di sole e un clima perfettamente in stagione, ieri sera il piccolo borgo di Porto Venere ha dovuto fare... gli straordinari per contenere 15-20mila persone che si sono riversato nell'estremo ponente del Golfo con ogni mezzo. Tantissimi quelli arrivati via mare, sia con barche private che con i servizi di navigazione che hanno garantito collegamenti da tutti i borghi. Tanti quelli che hanno partecipato alla tradizionale processione che - solcando le strade del borgo - viene condotta in piazza, sotto la chiesa di San Pietro.

Forse non tutti sanno che il suggestivo spettacolo di migliaia di luci che illuminano borgo e mare ricordano il miracolo della preghiera di Luciardo che permise a una Madonna annerrita arrivata via mare, di diventare la Madonna Bianca, venerata tuttoggi nella chiesa di San Lorenzo di Portovenere. Ogni anno il 17 agosto , fin dal 1399, si tiene questa serata speciale Secondo la leggenda, mentre si trovava impegnato nella preghiera, Luciardo notò che piano piano la vecchia immagine annerita stava riprendendo colore. Rimasto attonito per ciò che aveva veduto, osservò il disegno cambiare forma: le mani della Madonna si stavano giungendo in preghiera e tra le mani del piccolo Gesù comparve un cartiglio che invitava tutti a pregare e a convertirsi. Luciardo grida al miracolo e la gente del paese inizia ad accorrere in casa sua rimanendo sbalordita davanti al processo di trasformazione del dipinto, che durò qualche ora. A certificare l’evento intervenne anche la legge: il notaro Giovanni Michele di Vernazza redasse una attenta cronaca dell’avvenuto, controfirmata anche una sessantina di testimoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News