Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Novembre - ore 16.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Prima delle elezioni faremo il bagno alla Marinella"

Sopralluogo della Regione sul cantiere santerenzino avviato in questi giorni. Con la falesia in sicurezza sarà possibile tornare in spiaggia.

"Impegno mantenuto"
"Prima delle elezioni faremo il bagno alla Marinella"

Golfo dei Poeti - Hanno preso il via in questi i giorni i lavori del secondo lotto della messa in sicurezza della falesia sovrastante la spiaggia della Marinella di San Terenzo. Il via del cantiere è stato salutato stamani nel corso di un sopralluogo santerenzino dal presidente della Regione Giovanni Toti e dall'assessore regionale Giacomo Giampedrone. Ad accompagnarli, il sindaco di Lerici Leonardo Paoletti, la sua giunta, la caposettore dei Lavori pubblici Valentina Gatti. Presente anche il consigliere regionale Andrea Costa.
Dopo la sistemazione e la messa in sicurezza del primo lotto dell'intervento, che aveva consentito la riapertura della passeggiata dietro il castello di San Terenzo, hanno preso il via anche le altre opere che porteranno alla messa in sicurezza e al consolidamento di tutta la parete, con la possibilità per i cittadini e turisti di poter nuovamente fruire dopo un decennio di un'incantevole insenatura il cui arenile è contornato da una falesia rocciosa alta trenta metri. Gli interventi riguardanti il secondo e il futuro terzo lotto sono sostenuti da un importo complessivo di oltre 1.295.000 euro di cui il 90% stanziato da Regione Liguria (1,1 milioni, Fondo strategico regionale) e il 10% dai Comune di Lerici (130mila euro). Il secondo lotto è stato recentemente aggiudicato e prevede la realizzazione di un cordolo su pali e tiranti in corrispondenza del ciglio superiore della falesia, nella porzione orientale e anche un'opera di palificazione in legno con il ripristino delle murature esistenti, oltre a interventi di disgaggio e chiodature e posa di reti aderenti, armate con funi e ancorate alla parete con barre in acciaio. Gli interventi saranno completati con opere di regimazione e allontanamento delle acque superficiali. I lavori finiranno in tempo per l'estate prossima, come ribadito stamani dagli amministratori. All'opera c'è la Pmp costruzioni di Asti che ha proposto un ribasso del 32% rispetto alla base di gara. L'importo del contratto ammonta a 415mila euro più Iva. Il progetto degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico alla Marinella è stato curato dallo studio Flow Ing. Il terzo lotto delle opere verrà avviato nel 2020 e riguarderà la sistemazione dell'ultimo tratto occidentale della falesia, con interventi analoghi a quelli previsti per il secondo lotto.

"Abbiamo fatto il possibile per mantenere fede agli impegni presi — ha detto Toti — prima di tutto individuando le risorse necessarie e sostenendo l'amministrazione comunale di Lerici. Questa è un'area di grande pregio turistico e merita di essere valorizzata al massimo. A questo punto monitoreremo l'andamento dei lavori per fare in modo di arrivare all'appuntamento della prossima estate, quando questo bellissimo litorale sarà di nuovo balneabile". "Questo intervento per difficoltà di realizzazione e pregio turistico e ambientale della zona su cui andiamo a intervenire è strategico per Regione Liguria — ha commentato Giampedrone — ed è molto importante anche per il grande investimento finanziario. Siamo convinti che i due lotti potranno ridare la disponibilità del territorio ai cittadini e ai turisti, tenendo conto che è una delle porzioni più pregiate dal punto di vista turistico-ambientale e paesaggistico del Golfo dei poeti".

"Ci siamo messi al lavoro, non appena insediati, per restituire la Marinella di San Terenzo alla comunità — ha commentato il sindaco Paoletti -. Nel mese di novembre 2015 abbiamo approvato il progetto preliminare riguardante l'intera falesia e individuato 3 lotti di intervento: il lotto I ha impegnato risorse dì bilancio comunale per oltre 430.000 euro e ha consentito la riapertura, la scorsa primavera, di una porzione di passeggiata e la fruibilità della scogliera. Oggi, grazie all'importante finanziamento arrivato da Regione Liguria, possiamo procedere con l'intervento sul secondo lotto, che consentirà la restituzione a cittadini e turisti del tratto comprendente la spiaggia, e sul terzo e ultimo. Questa amministrazione dal 2015 ha mantenuto tutti i suoi impegni e in primavera prima delle elezioni saremo qua a fare il bagno". Il sindaco ha anche fatto cenno all'intenzione di riaprire la galleria pedonale tra la Marinella e Via Garibaldi. "Abbiamo provveduto alla predisposizione della documentazione e degli atti necessari all'acquisizione dai privati delle aree oggetto dell'intervento, operazione propedeutica all'avvio del cantiere - ha aggiunto l'assessore ai Lavori pubblici Marco Russo -. Quello in corso è un intervento imponente, che consentirà per la prossima stagione estiva la riapertura della passeggiata e della spiaggia, chiuse ormai dal 2010". Intervento imponente, sì, e anche 'avventuroso', tant'è che proprio mentre si teneva il sopralluogo, il cantiere, a un centinaio di metri, ha avuto a che fare con un improvviso distacco di materiale dal versante. Una mezza dozzina di frammenti di roccia, annunciata da un "occhio!" di un operaio all'opera in quota, ha fatto un volo di trenta metri rovinando sulla spiaggia fortunatamente mancando il personale che era al lavoro a pochi passi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News