Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Ottobre - ore 20.27

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Facile parlare di ampliamento Parco, ma conseguenze tutte a carico dei lericini"

Il sindaco Paoletti: "Ecco perché il Caprione andrebbe tolto dall'area protetta".

"Rischio ingessamento".

Golfo dei Poeti - Torna a parlare di Parco il sindaco di Lerici, Leonardo Paoletti. Mettendo in chiaro una serie di concetti. “A certi politici – scrive su Facebook - garberebbe molto entrare sotto l'ala anche della Toscana. Parlare di ampliamento del Parco è sempre un argomento facilmente spendibile, ma le conseguenze sarebbero tutte a carico di noi lericini”. Per il primo cittadino “il territorio lericino incluso nel Parco non è propriamente riconducibile agli ambiti naturali governati da un ente parco, ma necessita prioritariamente di risposte politiche proprie dell'ente Comune. Lo Statuto del Parco prevede l'estensibilità dei suoi confini all'ambito toscano dove corre il letto del Magra. Oggi alcune forze politiche (centrosinistra e Cinque stelle, ndr) hanno dichiarato l'opportunità di estendere i confini del Parco al bacino toscano. Quindi il 63 per cento del nostro comune, cioè la percentuale di esso compresa nel Parco, verrebbe ingessata dal governo di due consigli regionali, quello ligure e quello toscano. E' con riferimento a questo tema che, quale Sindaco, mi sono dichiarato favorevole al Parco interregionale ma a condizione che tale nuova realtà sia limitata agli ambiti fluviali. Questo è il motivo per cui ho auspicato l'uscita del promontorio del Caprione dal Parco, e non per richiamare investitori”. Il sindaco Paoletti ha accompagnato le sue righe con un'immagine della cartina che illustra l'estensione dell'area protetta, tanto per rimarcare che “gli altri comuni (escluso Ameglia) hanno nel Parco solo pochi ambiti ristretti alle zone rivierasche del Magra e del Vara”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News