Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Ottobre - ore 09.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Sono pronto a dimettermi se il Palio non avrà la visibilità che merita"

La dichiarazione dell'assessore in una commissione nel corso della quale è emerso che al momento non si sa più nulla del finaziamento dalla Regione

BOMBA CASATI
"Sono pronto a dimettermi se il Palio non avrà la visibilità che merita"

La Spezia - "Se il Palio del golfo non avrà la visibilità che merita sono pronto a dimettermi da questa delega". Lo ha detto oggi pomeriggio l'assessore al Palio Kristopher Casati nel corso di una commissione consiliare dedicata alla manifestazione alla luce del fatto che il Comitato delle borgate, qualche giorno fa, ha annunciato le proprie dimissioni.
La dichiarazione dell'assessore è arrivata al termine di una seduta fiume nel corso della quale sono state spiegate le ragioni delle dimissioni del Comitato e delle numerose difficoltà che hanno dovuto affrontare le borgate nel corso dell'anno.
A parlare per primi, dopo l'introduzione del presidente Frijia e il vice Raffaelli, Francesca Micheli e Massimo Gianello del Comitato delle borgate.
"Le nostre dimissioni - ha esordito Micheli - sono arrivate per dissidi interni. Noi non abbiamo voluto rilasciare dichiarazioni fino ad ora nonostante si siano presentate situazioni davvero disdicevoli".
Micheli ha fatto riferimento al regolamento, condiviso con la Lega canottaggio Uisp, secondo la quale sarebbero state apportate delle modifiche ai campi di gara per l'assegnazione della corsia il giorno del Palio e agli equipaggi.
Nel primo caso, Lega e Comitato, per un maggiore coinvolgimento di giovani adatti alle categorie junior e femminili il punteggio per l'assegnazione della corsia sarebbe stato calcolato in base al risultato, nel corso delle gare prepalio, di tutte e tre le categorie e non solo dei senior. Tra le proposte di modifica al regolamento più contestate dagli atleti, l’idea di impedire che a bordo di una stessa imbarcazione vi fossero vogatori la cui somma dei palii vinti fosse superiore a cinque. Una proposta che aveva come obiettivo quello di livellare il potenziale degli equipaggi, così da porter riavvicinare i giovani al Palio.
Scelte non condivise da alcune borgate e che hanno portato al polverone che ha poi portato alle dimissioni della dirigenza del comitato.

Una situazione difficile alla quale si è aggiunta un'altra situazione che tiene con il fiato sospeso. "Al momento non sappiamo se la Regione confermerà il finanziamento di 40mila euro che aveva annunciato nei mesi scorsi - ha detto Massimo Gianello presidente del Comitato delle borgate - . E' una situazione davvero difficile, perché quest'anno pensavamo di poter chiudere il bilancio in attivo. Sono però sopraggiunti ulteriori costi per la sicurezza: altri 42mila".

Il nodo della questione sicurezza è legato ai flussi che gravitano attorno alla Morin anche se non sono strettamente legati alla manifestazione sportiva di domenica. I flussi sono stati calcolati ipotetici passaggi all'interno del Villaggio del palio e la sera della sfilata: più persone passano anche per gli sbarchi di crociere e traghetti più sicurezza va garantita.
"In questi mesi - ha detto l'assessore Casati - sono uscite numerose circolari che hanno spesso cambiato le carte in tavola sui regolamenti della sicurezza. E ogni volta è stato necessario adeguarsi. Questo ha comportato dei costi per il Comitato".

La questione "dimissioni" dalla delega è arrivata quasi in fondo alla commissione quando l'assessore incalzato dal consigliere Manfredini che ha chiesto informazioni sulla considerazione del Palio in Regione.
"In questi mesi ho sollecitato più volte sull'argomento - ha detto -. Il mio impegno è massimo perché deve passare l'idea che il Palio del golfo è la manifestazione più importante della città. I miei colleghi in giunta lo hanno capito. Ho ribadito più volte che se non verrà considerato e sostenuto come merita sono pronto a dare le mie dimissioni da questa delega".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News