Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Settembre - ore 13.05

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Murati vivi: "Si parli di aree militari. Noi di risposte non ne riceviamo"

Dibattito a Marola il 20 settembre. L'associazione rilancia: "Le istituzioni non si sottraggano al dibattito".

Murati vivi: "Si parli di aree militari. Noi di risposte non ne riceviamo"

La Spezia - "In questi anni la comunità spezzina ne ha sentite di tutti i colori riguardo i destini delle aree militari. L'unica certezza è che, nonostante cambino amministrazioni e si succedano i governi, realtà come quella di Marola continua a fare i conti, da 150 anni con un muro, che impedisce l'accesso al mare e che regala alla comunità nocività come onde elettromagnetiche, amianto, la discarica del Campo in ferro e chissà cos'altro". Così l'associazione Murati Vivi, di Marola, riporta l'attenzione sui temi sui quali si battono da anni, in questo caso particolare, sul campo in ferro, guardano anche al nuovo governo e al futuro delle aree militari.
"A 150 anni dalla costruzione della base navale spezzina si insedia il nuovo governo - si legge in una nota -. Auspichiamo che il neo ministro della Difesa, augurandogli buon lavoro, prenda in carico gli appelli che si sono levati dalla nostra comunità, in primis dando corpo al finanziamento straordinario per la bonifica dall'eternit. E seppur questa questione sia condizione necessaria affinchè la nostra comunità possa ambire a vivere nella civiltà, è del tutto evidente che non sia sufficiente. Da anni chiediamo che il rapporto con la nostra comunità e l'arsenale sia profondamente rivisto, che la Marina risponda su una riorganizzazione tale da sgombrare le aree non utilizzate, rendendole bonificate. Appelli per lo più cadute nel vuoto".
"Uno dei motivi per cui organizzeranno il 20 settembre 2019, nel contesto della sagra organizzata da Borgata, Società di Mutuo soccorso popolare di Marola e Murati vivi , un dibattito sul tema del futuro delle aree militari - spiegano -. Abbiamo chiesto al sindaco della città, Pierluigi Peracchini ed all'ammiraglio Lazio, di partecipare attivamente ad un confronto su questo tema, invito esteso ai membri della commissione consiliare Ambiente, che hanno seguito la vicenda amianto. Non abbiamo ancora ricevuto risposta dal primo cittadino e dal comandante della base, restiamo fiduciosi che, il sindaco in primis, non si sottragga ad un percorso che riteniamo fondamentale per il futuro della città, che sia realmente partecipato e trasparente, non calato dall'alto ed imposto dall'amministrazione di turno".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News