Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Ottobre - ore 22.26

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Una comunità missionaria

di Francesco Vannini

Una comunità missionaria

La Spezia - Venerdì scorso, in occasione dell’inizio del nuovo anno pastorale, il vescovo diocesano Luigi Ernesto Palletti ha incontrato il clero diocesano, indicando alcuni punti di fondo sui quali tutte le comunità sono invitate a lavorare. L’incontro si è svolto alla Spezia, nella cattedrale di Cristo Re. Un primo aspetto sul quale si è soffermato il vescovo è quello della missionarietà. Parlando ai preti, ha sottolineato che con tale termine non si indica soltanto la missione che i parroci hanno nei confronti delle comunità, bensì la missione che comunità e parroci insieme hanno nei confronti del mondo. Accade spesso infatti che ci siano singoli testimoni del Vangelo, ma a fatica si riesce ad essere una comunità missionaria, capace di annuncio. I tempi difficili del Covid–19 hanno messo in evidenza come siano “povere” le nostre comunità e poche le persone effettivamente desiderose di una espressione comunitaria della propria fede, e come sia facile non risultare significativi. Anche le varie forme di volontariato, apprezzate ed apprezzabili, rischiano di essere snaturate se non sono vissute a partire dalla identità cristiana e come forma essenziale di annuncio. Un particolare taglio missionario, di annuncio, viene ora dato alla dimensione della catechesi, che attraversa tutte le espressioni ed attività ecclesiali, dal nuovo “Direttorio per la catechesi” pubblicato dalla Santa Sede. Il vescovo, in proposito, ha annunciato che a gennaio verrà a presentarlo alla Spezia l’arcivescovo Rino Fisichella, ma ha sollecitato sin d’ora a cogliere l’invito all’essenzialità dell’annuncio cristiano, la sottolineatura di un vero percorso iniziatico e l’attenzione ad entrare in processi di sviluppo della consapevolezza della fede, aspetti che costituiscono le linee portanti del documento. Commentando la situazione della catechesi in diocesi, monsignor Palletti ha anche annunciato la nomina di don Pietro Milazzo a nuovo direttore dell’ufficio catechistico diocesano. Altra linea caratteristica del nuovo anno sarà l’attenzione al giorno del Signore, per vivere al meglio la domenica e il suo senso comunitario, dopo e nonostante le sospensioni dovute al virus. A sostenere questo percorso ci sarà anche la recezione del nuovo Messale, che verrà illustrato in dettaglio al clero nel prossimo incontro del mese di novembre. Sarà importante non fermarsi soltanto ai cambiamenti liturgici indicati, ma anche cogliere questa occasione per far vivere al meglio la dimensione comunitaria della preghiera e della celebrazione del giorno del Signore. Nell’indicare le prossime scadenze, il vescovo ha invitato tutti a partecipare alla inaugurazione dell’anno pastorale, domenica 11 ottobre, non solo con la Messa in cattedrale ma anche con iniziative parrocchiali nella settimana precedente, che sottolineino tale ripresa. In ottobre ci saranno poi la consueta Veglia missionaria e la celebrazione della giornata nelle parrocchie. Al riguardo, ha annunciato la nomina di don Manrico Mancini a nuovo direttore del centro missionario diocesano. A novembre verrà inoltre ripresa la celebrazione della giornata delle migrazioni, che le parrocchie sono comunque invitate a sottolineare già oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News