Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Luglio - ore 17.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sfuma la D al Riboli per il Magra Azzurri | Foto

Ora le speranze sono appese al filo degli spareggi. Argentina ottima nel primo tempo, nella ripresa meglio il Magra Azzurri.

Sfuma la D al Riboli per il Magra Azzurri

Lavagna - Gli occhi (dei 400 tifosi giunti allo Stadio), ma anche le orecchie di tanti tifosi spezzini rimasti a casa ieri erano tutti sintonizzati sul "Riboli" di Lavagna dove il Magra Azzurri affrontava l'Argentina di Arma di Taggia nello spareggio che valeva la Serie D. Le due neo promosse al termine della stagione avevano concluso a pari punti il campionato in testa e per decidere chi avrebbe centrato l'accesso diretto alla IV° Categoria nazionale era quindi necessario lo spareggio. Dopo sette settimane di assenza torna in campo nell'attacco "azzurro" Lamioni a completare il trio con Chiodetti e Musetti, in difesa Terribile prende il posto di Davide Antonelli dal primo minuto. Riolfo affida il centrocampo al regista goleador Costantini insieme all'ex professionista Carriello, mentre in avanti Niang è schierato con Rovella vista la squalifica di Castagna. Partita subito calda e già al 2° Benedini si deve superare su Niang. Poco dopo "dai e vai" Gagliardi - Carriello con quest'ultimo stoppato ancora da una grande parata di Benedini. E' Russo a rispondere ai "taggesi" con un tiro da fuori facile preda di Trucco perchè troppo centrale. Al 10° stupenda chiusura di Buccellato su Rovella che si apprestava alla conclusione dopo il perfetto passaggio di Carriello a seguito di una sgroppata per metà campo. Benedini è chiamato agli straordinari e salva gli "azzurri" ancora al 12° su una conclusione dello scatenato Carriello. Il fortino del Magra Azzurri resiste sino al 22° quando Moraglia dalla destra calcia sfruttando al meglio il cross di Raguseo a sua volta servito da una perfetta verticalizzazione di Carriello. La formazione di mister Sabatini ci mette un po' per riorganizzarsi subito lo svantaggio ed al 37° Niang tenta il diagonale che finisce sul fondo. Tornano a farsi pericolosi gli spezzini al 43° quando Chiodetti serve Lamioni che conclude però sull'esterno della rete. Al riposo il parziale lancia i rossoneri. Ben strigliati nell'intervallo da mister Sabatini i ragazzi in maglia azzurra tornano in campo più convinti. Non è passato neanche un giro di lancette che Musetti prova la conclusione ben respinta da Trucco. Al 49° è il turno di Lamioni che tenta al volo di prima intenzione, ma ancora Trucco salva a terra. Inizia il valzer delle sostituzioni. Jacopo Antonelli subentra a Palmero, mentre poco dopo ecco fuori Moraglia autore del gol per Mangione. Allo scoccare dell'ora di gioco ci prova ancora Lamioni, tiro potentissimo, ma centrale para Trucco. L'Argentina controlla e cerca di chiudere la partita al 69° con un gran tiro a botta sicura di Rovella, ma qua si erge ancora Benedini che con un intervento che ha i crismi del miracolo nega la gioia all'attaccante di Riolfo. Sabatini si gioca il tutto per tutto ed ecco entrare Davide Antonelli e soprattutto il quarto attaccante Petralia che prende il posto di un centrocampista come Russo. Il tempo scorre veloce, l'Argentina sente il traguardo vicino, mentre la formazione del D.s. Ponzanelli lo vede scivolargli tra le dita. Occasionissima per spostare la contesa ai supplementari all'83°: calcio d'angolo, Lamioni è dimenticato dai difensori e controlla un ottimo pallone in area, arma il mancino e conclude, ma la sfera termina incredibilmente sul fondo la sua corsa. Era l'occasione più limpida capitata agli spezzini. Al triplice fischio del Sig. Vimercati di Cosenza possono esultare i giocatori dell'Argentina autori di un girone di ritorno super. Rammarico tra gli "azzurri", ma il sogno può continuare agli spareggi in cui sarà il Legnano il temibile avversario da superare. In fondo una squadra neo promossa che termina il campionato da prima in classifica, una squadra prima dalla seconda giornata, una squadra che riporta l'entusiasmo per il calcio dilettante a Santo Stefano Magra, una squadra sostenuta da 400 persone al "Riboli", una squadra esemplare da dirigenza a giocatori, una Società portata ad esempio per correttezza e cortesia da praticamente tutte le avversarie presentatesi al "Camaiora" di Santo Stefano Magra in questa stagione deve solo sentirsi fiera del gran cammino sostenuto fin qui e pronta per affrontare al meglio gli spareggi. Tra i migliori in campo sicuramente il centrocampista Carriello dell'Argentina, mentre sul fronte spezzino si distingue un grande Benedini.

Tabellino

Magra Azzurri - Argentina 0-1
Marcatore: 22° Moraglia

Magra Azzurri: Benedini, Terribile (70° D. Antonelli), Menichetti, Buccellato, Amato, Russo (73° Petralia), Musetti, Padoin, Chiodetti, Lamioni, Palmero (50° J. Antonelli). All. Sabatini
Argentina: Trucco, Moraglia (64° Mangione), Fici, Fiuzzi, Negro, Costantini, Raguseo, Carriello, Rovella, Gagliardi, Niang. All. Riolfo

Arbitro: Sig. Vimercati di Cosenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News