Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Ottobre - ore 19.37

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ora il "binario morto" non è più la zona franca preda di abusivi

E' stata conclusa ieri l'opera di messa in sicurezza del tratto iniziale della vecchia ferrovia dell'Arsenale, divenuta luogo di dimora per stranieri.

la bonifica
Ora il "binario morto" non è più la zona franca preda di abusivi

La Spezia - A partire dalla mattinata di lunedì scorso, gli agenti della Polizia Ferroviaria, coadiuvati dagli equipaggi della Squadra Volante della Questura, hanno effettuato un nuovo intervento nell’area ferroviaria prossima alla parte terminale di via Roma, adiacente il cosiddetto “binario morto dell’Arsenale”, nel primo tratto della vecchia ferrovia chiusa nel 1950 e che fino ad allora portava i convogli all'interno della base navale, passando per i quartieri Umbertino, Rebocco, Pegazzano e Fabiano, in parte divenuta, nel corso del nuovo millennio, una utilizzatissima pista ciclabile, peraltro ancora da concludere nel tratto che lambisce il complesso scolastico del 2 giugno. Il tratto iniziale, di questo stiamo parlando in questo caso, era stato oggetto di numerose segnalazioni pervenute dalla cittadinanza riguardanti una persistente presenza ed il classico viavai di occupanti abusivi in quegli immobili dismessi.

Già lo scorso 27 agosto si era svolto un primo intervento ricognitivo dei luoghi ed erano stati sorpresi dagli agenti due stranieri abusivamente presenti, accompagnati presso l’Ufficio Immigrazione, fotosegnalati ed espulsi. Nell’occasione, personale tecnico di Rete Ferroviaria pervenuto appositamente da Firenze aveva valutato le opere di messa in sicurezza che ieri sono state portate a termine con la rimozione delle masserizie e la bonifica degli ambienti. Si è così arrivati alla chiusura di tutti gli accessi, con lo sfalcio della vegetazione infestante ed il ripristino delle recinzioni, violate in alcuni punti con l’apertura di varchi abusivi. L’operazione congiunta, appena terminata, ha consentito di recuperare definitivamente al degrado una porzione delicata di territorio, a ridosso del centro cittadino, oltre che di elevare la sicurezza ferroviaria nell’area. I servizi di prevenzione e vigilanza in zona proseguiranno da parte della Polfer e delle volanti per consolidare l’importante risultato raggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I residenti lo avevano segnalato
Uno dei bivacchi sull'ex binario
Ciò che è stato trovato
Polizia in azione sul binario morto


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News