Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Ottobre - ore 20.26

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Settore abbigliamento in crisi, servono protocolli per garantire i lavoratori"

Marco Callegari, segretario provinciale Uiltucs, interviene per denunciare una situazione drammatica e per chiedere alle direzioni dei centri commerciali di dare la priorità a chi ha perso il lavoro nel caso di nuove acquisizioni.

Chiesta una riduzione degli affitti
"Settore abbigliamento in crisi, servono protocolli per garantire i lavoratori"

La Spezia - "La situazione è drammatica per il settore dell'abbigliamento in tutta la provincia della Spezia". A lanciare l'allarme è Marco Callegari, segretario provinciale di Uiltucs, che ritorna a segnalare la situazione di grande fragilità per un comparto messo in ginocchio dall'esplosione della pandemia e dal conseguente lock down.

E in particolare Callegari guarda alle problematiche che stanno vivendo i punti vendita all'interno dei centri commerciali.
"A Le Terrazze, per esempio, il negozio di abbigliamento infantile "Z" è in concordato preventivo e ci sono altri punti vendita in grande difficoltà, così come intere catene a carattere nazionale. Il tema del contenimento del contagio da coronavirus è certamente importante, ma non cadiamo nella trappola del terrorismo, altrimenti si ferma l'economia e rischiano di saltare moltissimi posti di lavoro. Per questo, come sindacato, abbiamo chiesto alla direzione del centro commerciale Le Terrazze, ma siamo intenzionati di allargare la proposta a tutte le strutture di queste dimensioni, di prendere in considerazione l'ipotesi di ridurre i canoni di affitto. E' necessario che tutti facciano un sacrificio - prosegue Callegari - come è avvenuto al Brugnato 5Terre Outlet Village durante i mesi del lock down".

Le proposte della Uiltucs per mitigare gli effetti del Covid-19 sull'economia locale non sono finite.
"Ci saranno decine di persone che perderanno il lavoro - aggiunge il segretario della sigla di Via Persio - pertanto riteniamo sia necessario siglare un protocollo con le direzioni dei centri commerciali per garantire ai dipendenti rimasti senza lavora la priorità rispetto a nuove assunzioni nel momento dell'arrivo di una nuova azienda nei fondi della struttura. D'altronde chi perde il lavoro finisce in Naspi e dunque l'impresa che assume questi lavoratori può usufruire di importanti sgravi fiscali, assumendoli come apprendisti. Di fatto verrebbero riassunte persone già formate e con una certa convenienza. Non possiamo certo obbligare le imprese, ma se indichiamo un percorso, se diamo un indirizzo possiamo sperare di portarle a seguirci. La situazione è pesante e preoccupante un po' ovunque. Dobbiamo affrontare questo problema subito, altrimenti quando?", conclude Callegari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News