Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Ottobre - ore 14.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Peracchini non faccia melina. Dica no al progetto voluto da Enel che piace a Toti"

La Spezia - "La melina in politica è troppo spesso una tattica per non assumersi precise responsabilità ma sul destino della centrale Enel non si può giocare con silenzi e rinvii ancora per molto. Oggi scade infatti il termine per il deposito delle osservazioni al procedimento avviato da Enel presso il Ministero dell’Ambiente per la conversione degli impianti della centrale di Vallegrande da carbone a gas e non è dato sapere se la Giunta comunale abbia deciso di opporsi formalmente al progetto di Enel". Così i capi-gruppo d'opposizione in consiglio comunale Guido Melley (LeAli a Spezia), Federica Pecunia ( Partito democratico), Paolo Manfredini (Partito socialista), Lorenzo Forcieri (Avanti insieme), Luigi Liguori (Spezia bella, forte, unita), Massimo Lombardi (Spezia bene comune), Massimo Baldino Caratozzolo (Per la nostra città), chiedono conto: "Di fronte a questo ripetuto gioco al rinvio da parte dell’amministrazione comunale noi gruppi di opposizione non siamo stati con le mani in mano. Forti della nostra posizione di netta contrarietà al progetto della centrale a turbogas abbiamo chiesto il consiglio straordinario sull’Enel un mese fa, abbiamo organizzato una mobilitazione popolare a Melara, abbiamo poi chiesto espressamente al sindaco ed alla giunta di rendere noto a tutti i consiglieri di maggioranza e di minoranza il documento con le osservazioni: risposte da parte dell’amministrazione zero".

Continuano nella nota congiunta: "Un atteggiamento poco chiaro e molto poco trasparente da parte del sindaco che recentemente ha chiesto a tutti noi un comune impegno di responsabilità per dire no alla prosecuzione della centrale Enel. Noi non ci sottraiamo alle nostre responsabilità - signor sindaco - ma non possiamo accettare altri giri di valzer e tanto meno tatticismi e meline sul futuro dell’Enel alla Spezia: non vorremmo mai che, di fronte a questo silenzio suo e della Giunta, prendesse campo la posizione del governatore Toti che alla faccia della volontà espressa dalla nostra comunità sta cercando di avallare il progetto voluto da Enel".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News