Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Luglio - ore 19.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Orlando: "Serve data certa per la dismissione". Cenerini: "Battaglia per la centrale unisca tutte le parti politiche"

"anche il felettino dovrebbe unirci"

La Spezia - "Le notizie per la città sull’Enel sono due, tutte e due cattive. La prima è che Enel utilizzerà il carbone sino al 2021. La seconda è che resterà praticamente per sempre, contrariamente a quello che Enel aveva garantito e cioè di dismettere la centrale entro il 2021. Non capisco cosa ci sia da esultare". Chiede tre atti all'amministrazionale comunale l'ex ministro dell'ambiente, oggi deputato, Andrea Orlando: "Anzi che continuare con la demagogia e con gli scarica barile sarebbe opportuno costruire una piattaforma unitaria della città con tre punti fondamentali. Che si richieda da subito il solo utilizzo del gas, che venga definita una data certa della dismissione, che si costruisca un piano urbanistico di riutilizzo e risanamento dell’area con oneri per Enel".

Ad Orlando ha risposto a breve giro di posta il consigliere comunale Fabio Cenerini: "Finalmente una voce fuori dal coro, rispetto ai soliti Guido Melley e Fedrica Pecunia. L’ex ministro afferma che il sindaco Peracchini e la maggioranza sono contro la centrale a turbogas, senza i distinguo cavillosi sui vari documenti, dimostrando finalmente che c’è qualcuno che sa andare oltre la faziosità e sa volare alto, cosa che occorre molto a questa città e ovviamente da parte di tutti. Mi sembra utopistica la sua richiesta di dismettere il carbone da subito, magari, ma impossibile da realizzare, la realtà è che le garanzie che venga fatto dal 1° gennaio 2021, sono già un gran risultato. Sul fatto che Enel rimarrà per sempre, non è cosa certa, è una partita aperta tutta da giocare, per fermare la costruzione del gruppo a gas, passando direttamente alle rinnovabili non inquinanti".

Ancora Cenerini: "Se persone di buon senso si uniranno trasversalmente, senza pensare a piccole economie di bottega, è un risultato che si può raggiungere. Questa è una battaglia da fare insieme, per il bene della città e dei cittadini, ma ce n’è un’altra che ci dovrebbe vedere dalla stessa parte, quella per il nuovo l’ospedale del Felettino. In effetti mi accorgo che ai cittadini, anche elettori del centrodestra importa poco chi ha torto o chi ha ragione, ma importa molto il risultato, ovvero ad esempio potersi curare in un ospedale moderno ed efficiente. Spero che il tuo intervento segni un inizio per qualcosa di diverso, dove la politica non si divida su tutto, ma sui temi di grande interesse, le persone migliori sappiano trovare una sintesi nell’interesse generale. Questo sicuramente gioverà anche alla nostra credibilità".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































Lo Spezia 19/20 prende forma, secondo voi oggi è più forte o più debole del suo predecessore?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News