Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 01 Ottobre - ore 20.45

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Personale Asl 5 reclutato fuori regione, l'assessore Viale spiega perché

Risposta all'interrogazione del Partito democratico. Battistini (Linea condivisa): "Totale confusione nella gestione sociosanitaria".

Bando mobilità

La Spezia - Stamani in consiglio regionale l'esponente Pd Sergio Rossetti ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dal collega del gruppo Giovanni Lunardon, in cui ha chiesto alla giunta i motivi per cui Asl 5 abbia emesso un bando per assumere personale in mobilità extra regionale, senza prima attingere alle risorse presenti sul proprio territorio e se non sia più utile per Asl 5 soddisfare la propria domanda di personale attraverso l’assunzione di personale, oggi in mobilità all’interno della Regione, e l’internalizzazione delle figure che attualmente operano in regime di subappalto all’interno delle strutture ospedaliere.
L’assessore alla sanità Sonia Viale ha assicurato che "le decisioni assunte dalla Asl 5 sono state coerenti con le esigenze dell’emergenza sanitaria in corso". In particolare l’assessore ha rilevato che la decisione di ricorrere a personale extraregionale è stata assunta in seguito alla carenza di personale, in particolare infermieristico, che era stato assunto presso altre regioni. Viale ha quindi spiegato che l'azienda sanitaria, così facendo, ha deciso di non gravare sulle dotazioni organiche delle altre Asl e delle Rsa liguri. L'assessore ha infine osservato che non era possibile attivare meccanismi di mobilità con personale operante presso strutture private.

"La risposta che l'assessore Viale ha non ha sciolto i dubbi, anzi, ne ha creati ulteriori - il commento a margine del consigliere regionale spezzino Francesco Battistini (Linea condivisa) -.Non è infatti sufficiente la motivazione fornita, e cioè le dimissioni di alcuni operatori che hanno deciso di andare a svolgere la propria attività in Regioni limitrofe e la presunta volontà di non penalizzare le strutture sanitarie regionali sottraendo personale, per giustificare la scelta di escludere i professionisti liguri da questo concorso, scelta peraltro in contrasto con quanto sta avvenendo per esempio con gli Oss, che molto spesso vengono spostati dalla loro attività nelle Rsa, che in questo momento per altro sono particolarmente in difficoltà, verso altri servizi. Sono, per altro, pochi i professionisti che attendono di potersi riavvicinare a casa da altre Asl liguri, ad esempio da Asl 4ad Asl 5, e durante l'emergenza Covid sono stati condannati ad attese illogiche dovute alla mancanza di convogli; una situazione inaccettabile.
L'ennesima conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, della totale confusione con cui sta operando questa Giunta regionale nella gestione del personale socio-sanitario e sanitario".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News