Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 17 Settembre - ore 22.24

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Mister Italiano dice addio al Trapani: "Realizzato l'irrealizzabile"

Il tecnico tra oggi e domani sarà ufficializzato come nuovo tecnico dello Spezia.

lo spezia lo attende
Mister Italiano dice addio al Trapani: "Realizzato l'irrealizzabile"

La Spezia - E' pronto a legarsi allo Spezia mister Vincenzo Italiano. Ma il passo prima di lanciarsi nell'avventura aquilotta è dire addio al Trapani che ha portato, oltre ogni più rosea previsione, in serie B. Un'annata difficile, con una squadra fatta per salvarsi ma risultata tra le migliori per qualità del gioco di tutta la terza serie nonostante i problemi societari. "La conquista della serie B è già storia. Quello che abbiamo fatto, tutti assieme, noi in campo e la città vicino a noi, è leggenda. Questa non è una lettera di ringraziamenti, come altre, ma la sintesi di una stagione straordinaria, nata tra mille difficoltà e conclusa con una festa che nessuno avrebbe mai potuto immaginare", questo scrive Italiano alla città siciliana prima di congedarsi.

Righe buone per iniziare a capire il carattere del tecnico e dell'uomo. "Trapani non era nei miei programmi, ma quando sono stato chiamato ho pensato che Trapani fosse nel mio destino. Ho pensato al mio esordio tra i professionisti, giovanissimo, con la maglia del Trapani, a Nubianello, il campo in cui andavamo allora ad allenarci. Un ritorno al passato, che non ho mai dimenticato, per guardare al futuro, alla mia prima esperienza tra i professionisti, questa volta da allenatore. Non ho esitato un attimo a dire si. Il 27 luglio ero a casa mia, il giorno dopo ero già qui, pronto ad iniziare un percorso pieno di incognite, ma che mi aveva subito entusiasmato. Sono arrivato da solo, la prima volta che ho messo piede al Provinciale ho trovato un gruppo di ragazzi che cercavano di capire cosa stesse succedendo, quale fosse il futuro e soprattutto se ci fosse un futuro. Il primo giorno a Trapani, dopo aver firmato il mio contratto, ho scritto sulla lavagna una frase che mi è venuta in mente vedendo quello che c’era da costruire: “Nessun limite, solo orizzonti”. E’ stata la frase che ci ha accompagnato per tutto il campionato. Abbiamo pian piano costruito lo staff tecnico, è arrivato il direttore sportivo Raffaele Rubino, con il quale è stata costruita la squadra. E poi la preparazione a casa nostra, sotto il sole di agosto, in attesa dell’inizio del campionato, le prime partite al Provinciale, le sette vittorie consecutive in casa, la semifinale di Coppa Italia Serie C, traguardo storico per il Trapani, e ancora un record dopo l’altro. Nessuno ci aveva chiesto di vincere il campionato, ma solo di mantenere la categoria. Abbiamo realizzato quello che all’inizio sembrava un sogno irrealizzabile. Lo abbiamo fatto grazie ad un gruppo fantastico, unito come raramente si vede, e grazie al sostegno di una tifoseria che non ci ha mai fatto mancare il suo supporto. Portare il nome del Trapani e di Trapani in giro per l’Italia per noi è stato motivo d’orgoglio, lo abbiamo sempre fatto con il rispetto che si deve a questa meravigliosa gente. Mostrare il nostro gioco, quello che abbiamo costruito con pazienza ed impegno giorno per giorno in oltre 200 allenamenti è sempre stato il nostro obiettivo, convinti che attraverso il gioco i risultati sarebbero arrivati. Al termine dell’ultimo allenamento al Provinciale, prima della finale, ci siamo fatti un applauso, un reciproco ringraziamento per tutto l’impegno che abbiamo messo e per tutto quello che siamo riusciti a fare, senza pensare ad altro che ad onorare fino all’ultimo la nostra maglia. Alzare la Coppa al cielo, al Provinciale, con la nostra gente, è stata l’emozione più grande. Per noi, per le nostre famiglie, per tutta la Città. Trapani nel mio destino, grazie Trapani".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News