Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 13 Dicembre - ore 22.44

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Stavolta il campanile conta poco, servono i punti

Spezia-Livorno una costante degli ultimi anni di serie B, ma stavolta si gioca per obiettivi comuni. Toscani ultimi e Spezia nei playout, primo di una serie di scontri diretti.

è lotta salvezza
Stavolta il campanile conta poco, servono i punti

La Spezia - Per la gloria, ma soprattutto per la classifica. Spezia-Livorno in serie B si gioca per la quinta volta negli ultimi sette anni, ma mai come questa volta le squadre sono in corsa per lo stesso obiettivo. Toscani ultimi in classifica a 11 punti, lo Spezia è poco più sopra a quota 16 ma il gradino più basso della graduatori lo ha visto da vicino solo un paio di mesi fa. E ancora lavora per tirarsi fuori da una situazione in cui non pensava di essere impelagato a questo punto del campionato. Abbastanza da assopire il gusto della partita del campanile tra due città così vicine e così lontane.

Calendario invertito. Le due si incrociano su un falsopiano che percorrono in senso inverso. Lo Spezia ha già incontrato le prime attuali nove squadre della serie B 19/20, con alterni risultati. Da qui alla fine del girone d'andata gli tocca chiudere i conti con gli scontri diretti, o quantomeno incontrare tutte formazioni che sono teoricamente a portata di sorpasso con un paio di risultati utili consecutivi. I labronici invece hanno ancora da impegnare alcune delle corazzate vere o presunte (Benevento, Crotone, Empoli...) dopo aver fermato di recente in casa la Cremonese come ultima coinquilina dei piani bassi.

Nel segno della continuità. Vincenzo Italiano e Roberto Breda sono ancora lì, confermati dalle rispettive società anche nel momento peggiore. Di qua decide un direttore generale tecnico, Guido Angelozzi, e di là il presidentissimo Aldo Spinelli insieme al figlio. In entrambi i casi forse anche perché le due squadre hanno comunque giocato bene con una certa continuità pur raccogliendo pochi punti. In Toscana in verità una variazione c'è stata, la giustapposizione di Antonio Filippini come vice allenatore, scelta proprio dalla dirigenza. "Conosce tutti i meccanismi di Livorno per averci giocare e ci dà una mano. Tutto ciò che arriva in più, fa bene. Senza tanti pensieri, si lavora assieme e via", ha detto Breda mostrando spirito di adattamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































Dove acquisterai prevalentemente i tuoi regali di Natale?












Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News