Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 15 Settembre - ore 10.06

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Rumori del porto, non ne possiamo più"

Lettera agli enti del Coordinamento quartieri del Levante e della Vas.

"Rumori del porto, non ne possiamo più"

- -AL MINISTERO DELL’AMBIENTE-ROMA
-AL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE-ROMA
-AL PRESIDENTE DELLA REGIONE LIGURIA-GENOVA
-ALL’ASSESSORE ALLE INFRASTRUTTURE DELLA REGIONE LIGURIA-GENOVA
-AL SIG. SINDACO DI LA SPEZIA-LA SPEZIA
-AL SIG. PRESIDENTE DELLA PROVINCIA-LA SPEZIA
-ALLA ASL5-LA SPEZIA
-ALLA CAPITANERIA DI PORTO DI LA SPEZIA
-ALL’ARPAL-LA SPEZIA
E P.C
-AL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA DI LA SPEZIA
-ALLA STAMPA CITTADINA

Da anni i residenti rilevano grave inquinamento acustico causato dall’attività del porto commerciale spezzino che opera a poche decine di metri dalle residenze dei quartieri adiacenti. Dagli anni 2001 al 2006 e da allora ad oggi, l’inquinamento acustico è notevolmente aumentato salendo di molto oltre i livelli massimi previsti dalle normative e dalla zonizzazione locale,a nulla sono servite a le innumerevoli proteste e denuncie dei 12.000 residenti nel raggio di 500 mt. dalla fonte inquinante ma anche di altri che,pur vivendo più lontani sono ugualmente colpiti allorchè il vento porta il rumore verso le colline interne con l’incessante martellamento dei gruppi elettrogeni delle navi in moto 24/24 h.
Il P.R.P. del 2006 vincolava la priorità della mitigazione dell’impatto acustico con interventi di prevenzione(barriere fono assorbenti,fascia di rispetto,operatività controllata,etc.)ma nonostante le numerose denuncie da parte di centinaia di cittadini )sia il Comune che l’Autorità Portuale hanno,ad oggi,fallito sia sui controlli preventivi e sia sugli interventi e le prescrizioni per riportare l’impatto ambientale acustico nei livelli previsti dalle normative per il rispetto dei “diritti alla quiete pubblica”.
Nelle ultime giornate un abitante della zona esasperato è arrivato a fissare alcuni strumenti recettori abilitati,alle finestre della sua abitazione ed ha riscontrato livelli di inquinamento inverosimili(in special modo nei giorni 19 e 20 ottobre 2018).
Ormai non se ne può più e bisogna anche tener conto che,ad oggi,gli enti preposti ai controlli( Comune,Arpal etc)alle nostre richieste hanno risposto di non avere dati aggiornati sui rilevamenti acustici,relativi alle zone adiacenti al porto commerciale,per gli anni 2017/2018.
Ci domandiamo perché tali punti di criticità relativi ad una città con un porto,che tutti ben conoscono,non siano monitorati con continuità e resi pubblici ai cittadini?
Con questa segnalazione,che si aggiunge alle numerose precedenti,i sottoscritti rappresentanti dei quartieri e delle associazioni ambientaliste richiedono agli enti in indirizzo interventi concreti per far rispettare le normative e la salvaguardia della salute dei cittadini
In attesa di riscontro,cogliamo l’occasione di porgervi distinti saluti

PER IL COORDINAMENTO DEI QUARTIERI DEL LEVANTE
RITA CASAGRANDE
PER LA V.A.S (ONLUS)
FRANCO ARBASETTI

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News