Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Ottobre - ore 16.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Sulla disabilità usate parole come le pietre"

di Mauro Bornia

"Sulla disabilità usate parole come le pietre"

- Martedì 13 alle 11 nella nostra Capitale, davanti al Parlamento, si svolgerà una manifestazione per protestare contro le parole pronunciate da Rocco Casalino (portavoce del movimento 5 stelle e del Premier Conte) contro gli anziani e i down,( mi fanno schifo ha affermato in un video,) in realtà non è nuovo ad esternazioni di tal genere, in passato aveva già espresso le sue opinioni sugli stranieri ( puzzano, hanno l’odore della pelle più forte di noi ) disse, sempre in un video, visibile ancora a tutti su youtube. Intendiamoci, non voglio minimamente ripercorrere la storia, la carriera politica e personale di questo signore, non mi compete e non mi interessa e mi spingo oltre, nemmeno quelle stupide parole mi tangono più di tanto, ne ho sentite a migliaia nella mia vita da disabile (ormai più lunga che da normodotato), un ignorante in più o in meno…Ma quello che mi importa è il fatto che ci si indigni ancora, che ancora, genitori di bambini down, associazioni di tutela dell’handicap, movimenti culturali, partiti politici e semplici cittadini, partecipino a quella che vuole essere una protesta contro frasi oltraggiose e profondamente pericolose verso categorie di persone che vivono una situazione di fragilità. Un momento della loro vita delicato, che dovrebbe essere tutelato ed emancipato, magari con campagne di informazione pubbliche che evidenzino l’importanza della diversità e la ricchezza dell’esperienza, cose che competono alla politica e a un governo serio. E a proposito di questo, la mia indignazione maggiore riguarda proprio l’afonia sul caso del Presidente del Consiglio del nostro paese, del governo e in particolare del Ministro per la famiglia e la disabilità, perché sulle tematiche che lo riguardano e di cui ha delega, il ministro Fontana ad oggi non ha mai detto una parola o fatto un provvedimento, una proposta di legge, un temino, un pensierino, nulla. Ha sì tuonato contro i matrimoni gay, l’aborto, e persino il divorzio, ma su cosa realmente abbia intenzione di fare per una categoria di persone ( oltre5 milioni in Italia i disabili ) non ci è dato sapere. Anche l’aver accorpato in un unico ministero famiglia e disabilità la dice lunga sulla concezione di vita indipendente che il governo in carica ha, come se non esistessero persone con handicap autonome, indipendenti, che lavorano, fanno sport, senza bisogno di aiuti da parte di altri. Nessuno ha chiesto alle associazioni che rappresentano la disabilità a livello Nazionale che cosa pensavano di questa decisione, nessuno ha iniziato dei rapporti di collaborazione con esse, nessuno ha ancora sentito l’esigenza di confrontarsi con loro per iniziare un dialogo costruttivo, nessuno! Ecco perché le maggiori sigle di rappresentanza aderiscono alla manifestazione, per dire semplicemente che stupidaggini di Casalino a parte, non si è manifestata alcuna volontà di confronto con il mondo della disabilità e questa è la cosa più grave. In questi anni c’è stato un grande sforzo da parte delle associazioni per smantellare lo stigma che impregna ancora la nostra società sul diverso, sui luoghi comuni, sull’ignoranza (ancora si equipara la disabilità con l’handicap) non si applicano le leggi sull’abbattimento delle barriere architettoniche, sul diritto al lavoro, sulla mobilità, ecc. e frasi stupide come quelle pronunciate dal portavoce del Governo o dal fondatore del movimento 5 Stelle Grillo da un palco pubblico sui ragazzi autistici non aiutano di certo!
Nella speranza che serva a svegliare il ministro dal suo torpore e tradurre in proposte di legge il verbo usato in campagna elettorale, altrimenti temo saremo costretti ad una seduta spiritica per evocarne se non il corpo almeno lo spirito….perché le parole sono pietre!

Presidente Consulta Provinciale Disabili
Mauro Bornia

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News