Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Settembre - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

In memoria di Paoletti: "Grazie Paolo per il tuo coraggio e il tuo grande cuore"

Lettere a CDS
In memoria di Paoletti: "Grazie Paolo per il tuo coraggio e il tuo grande cuore"

- È mancato Paolo Paoletti, 57 anni fatti di coraggio, voglia di vivere nonostante la malattia, voglia di conoscere di studiare on line per le superiori poi per l l'università. Quando insieme facemmo la battaglia per ottenere il diritto al respiratore portatile, insieme partecipammo alla maratona Telethon che aveva organizzato lui sulla nave Vespucci e lì disse che quella battaglia valeva per lui ma era felice perché diventava un diritto per tutti gli altri come lui costretti a respirare nel polmone d'acciaio. Quando ricevetti la sua richiesta Paolo era già da tempo affetto dalla sua malattia ma gli era stata negata la possibilità di avere un nuovo tipo di respiratore portatile che gli avrebbe permesso di uscire e almeno in parte di avere una vita più vicina al normale.
Io allora ero vicepresidente dell'Unità sanitaria 19 spezzina e presi a cuore la sua battaglia ma mi dovetti scontrare con la "burocrazia" sanitaria locale e regionale che poi grazie al supporto di varie relazioni mediche finalmente cedette e inserì il respiratore nel prontuario terapeutico ligure e da li poi il diritto si estese a tutta ltalia.
Mi scrisse poi una lettera commovente in cui mi diceva che aiutandolo ad ottenere il respiratore portatile gli avevo regalato una seconda vita... me lo ridisse poi anche a "voce"...
con il suo sintetizzatore vocale quando andai a trovarlo perché voleva regalarmi il libro che aveva scritto sulla sua vita...
Mi piace ricordarlo con questo articolo di qualche anno fa che parla di lui della sua malattia e del coraggio con cui ha affrontato con l'amore della sua famiglia e con tanti volontari e con il supporto della sanità pubblica la sua non facile vita.
Un esempio bellissimo di amore per la vita che Paolo ci lascia che dovrebbe far riflettere chi pensa che la salute come diritto possa essere superata in nome del profitto.
Grazie Paolo per il tuo coraggio... il tuo grande cuore ha ceduto ma la tua tenacia, la tua determinazione resta a ricordarci che l'egoismo e la caccia al profitto sono le più brutte malattie che affliggono l'umanità... il vaccino purtroppo non esiste ma la solidarietà resta comunque da sempre una medicina importante per combattere le malattie e tu grazie alla solidarietà hai potuto vivere meglio la tua storia fatta di dolore ma anche di amore dato e ricevuto. Un abbraccio a te e ai tuoi cari.

PAOLO PUTRINO

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News