Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28 Ottobre - ore 08.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Saranno sei gli spezzini in consiglio regionale

Tre con Toti e tre con Sansa. Medusei della Lega è il re delle preferenze, supera anche Giampedrone. Per il PD c'è Davide Natale, blitz del professor Centi con la Lista Sansa. A Genova anche Manucci di Fratelli d'Italia ed il pentastellato Ugolini.

genova per loro
Saranno sei gli spezzini in consiglio regionale

Liguria - La Spezia troverà una folta rappresentanza nel prossimo consiglio regionale ligure. Il calcolo delle preferenze premia ben sei spezzini, equamente divisi tra i sostenitori di Giovanni Toti e di Ferruccio Sansa. Nulla di fatto per i partiti che appoggiavano invece Aristide Massardo, l'outsider che sperava di sparigliare le carte. Il primatista in fatto di preferenze in provincia si rivela uno dei candidati più forti della vigilia, ovvero Gianmarco Medusei della Lega che ne porta a casa ben 4.573 staccando i compagni di partito e colleghi assessori Lorenzo Brogi (1.385) e Giulia Giorgi (1.328).
Il medico supera di poco anche Giacomo Giampedrone, che si conferma a Genova forte di 4.211 preferenze. Nella lista arancione è seguito da Daniela Menini (1.065) ed Eliana Bacchini (914).
Terzo per preferenze nello Spezzino è Davide Natale del Partito Democratico, che vola in Regione Liguria con 3.361 preferenze personali. E' seguito in lista da Ilario Agata (2.264) e Francesca Castagna (2.136). Secondo consigliere in quota opposizione è Roberto Centi che porta a casa ben 1.967 indicazioni da candidato della lista Sansa Presidente. Risultato notevole, contando che Francesca Lanznaster, che lo seguiva in elenco, si ferma a 409. Rappresenterà la Spezia a Genova anche Sauro Manucci di Fratelli d'Italia, che con 1.179 preferenze scalza di poco Barbara Ratti (1.046). Sesto eletto è Paolo Ugolini, trainato dal Movimento Cinque Stelle nonostante le sole 344 preferenze personali ottenute.

Tra i non eletti, risultati di tutto rispetto per Andrea Costa (Liguria Popolare) che con 2.102 preferenze surclassa Fabio Cenerini candidato per Forza Italia nella stessa lista ma fermo a 424 preferenze. In appoggio a Sansa anche Lista Condivisa, con Francesco Battistini che saluta il capoluogo dopo cinque anni e si aggiudica 604 preferenze. Per quel che riguarda Italia Viva, non sarà più a Genova neanche Juri Michelucci, che porta a casa 935 preferenze, meno della metà di quelle ottenute nel 2015. Il sindaco di Bolano, Alberto Battilani, gli va molto vicino con 891 mentre Dina Nobili, consigliera spezzina passata dal PD a IV in vista delle elezioni, raccoglie solo 283 voti personali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News