Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Novembre - ore 17.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"L'unico cambiamento per Vezzano è la Lega. Digestore? Serve la Vas"

Chiacchierata con Jacopo Ruggia, candidato sindaco del Carroccio, che ha scelto di correre da solo.

INTERVISTA

Sarzana - Val di Magra - A Vezzano Ligure il centrodestra si è diviso. Da una parte una lista sostenuta da arancioni, popolari e Fratelli d'Italia, con candidata Cinzia Calanchi, dall'altra un soggetto a pura trazione Lega che vuol vedere il 35enne Jacopo Ruggia seduto sul massimo scranno comunale con la fascia tricolore al petto. CDS lo ha intervistato in vista della tornata elettorale del 26 maggio.

Un Comune storicamente in mano al centrosinistra e la sensazione che ci siano tutti i presupposti per una cambio di bandiera. Ma alla fine il centrodestra si presenta diviso, con la Lega che balla da sola. Pensa che gli elettori non leghisti del centrodestra dovrebbero guardare comunque a voi? Mai pensato a un ticket di sapore nazionale con i cinque stelle vezzanesi?

“Penso che a noi debbano guardare tutti gli elettori che desiderano il cambiamento, indipendentemente da cosa hanno votato in passato. Le altre liste non sono in grado di garantire quel cambio di rotta di cui c’è bisogno. Mi spiego meglio. Il Pd ha un candidato sindaco che siede in consiglio a Vezzano Ligure dal 1980, che da circa vent'anni fa l'assessore e ha rivestito persino il ruolo di vice sindaco. Oggi si presenta con un programma che pretende di risolvere i problemi causati da lui e dalla sua squadra. 'Alternativa per Vezzano' (che candida la Calanchi, ndr) è una lista civica senza colore, che al suo interno ha diverse anime e una forte componente di sinistra. Proprio perché sono così variegati al loro interno non sono in grado di prendere decisioni coerenti e finiranno per litigare sul tutto senza risolvere niente. Non ho mai pensato ad un ticket con i Cinque stelle perché sui territori c’è una situazione diversa rispetto al governo nazionale. Insomma: l'unica lista capace di cambiare le cose con coerenza e chiarezza, senza nascondersi sotto mentite spoglie, é la Lega”.

Un tema molto dibattuto è il biodigestore, previsto dal Piano dei rifiuti. Lei che ne pensa? Se sarà eletto dirà no all'impianto di Saliceti? Crede sia meglio farlo a Boscalino? Oppure serve un sito terzo, o ancora va valutata la cosiddetta ipotesi zero?

“Guardi… sarò padre tra un mese e ogni giorno mi chiedo che mondo lascerò a mio figlio. È ovvio che voglio lasciargli un mondo migliore di quello che ho trovato io e voglio fare la mia parte tutelando un territorio che ha già pagato un caro prezzo. Va ricordato che l’impianto oggi presente a Saliceti è stato realizzato proprio da quel centrosinistra che oggi pare essere contrario al biodigestore, o almeno lo è in pubblico. Ma per rispondere alla sua domanda credo sia necessario procedere con una nuova Vas, visto e considerato che il parere motivato n.100/2017 fa riferimento a Boscalino e non a Saliceti, quindi se c'è una variazione di sito ritengo sarebbe opportuno e rassicurante nei confronti dei cittadini che si tenga una nuova Vas. Dopodiché, se il progetto rispetterà la salute e la sicurezza dei cittadini, la tutela ambientale, la riduzione della tariffa sullo smaltimento dei rifiuti e garantirà ai cittadini confinanti con il sito di non esserne danneggiati come quando Saliceti fu costruita, allora avrà il mio appoggio. Ma se anche solo uno di questi presupposti verrà meno, allora farò di tutto per bloccarlo. Quindi fino a che non ci sarà una nuova Vas, io sono contrario”.

Quali tratti del suo curriculum e della sua personalità pensa possano riverberarsi al meglio sulla sua azione da sindaco?

“Ho 35 anni e alle spalle un lavoro di responsabilità per la Marina Militare. So cosa vuol dire lavorare duramente e soprattutto farlo in squadra. Perché, per citare la teoria della Gestalt, 'il tutto é più della somma delle parti' e noi faremo una squadra che sará sempre tra la gente. Ritengo che per rivestire la carica di sindaco occorra mettere in campo determinazione, chiarezza, coraggio e una politica di visione per lo sviluppo del territorio. Tutto questo deve assolutamente passare attraverso un processo che si chiama partecipazione. Il nostro motto è 'nessuno escluso', e la partecipazione sarà il lievito della nostra politica amministrativa”.

Ha già un'idea delle deleghe che, in caso di elezione, vorrebbe tenere per sé?

“Prima pensiamo a vincere. Inoltre la squadra è talmente unita e competente che sarà facile affidare le deleghe ai migliori profili possibili. Una cosa che posso anticipare è che voglio introdurre qualche delega in più che riguardi la tutela dei diritti degli animali e l'assessorato alla cittá dei bambini, con una cura particolare per i parchi giochi”.

Tre immediate priorità per il territorio vezzanese. E un obiettivo a lungo termine.

“Decoro e manutenzione ordinaria e straordinaria, e quando dico straordinaria non mi riferisco a quella a cui abbiamo assistito negli ultimi settant'anni! Bisogna spiegare a Bertoni che straordinaria non significa ogni cinque anni... per quelli del Pd manutenzione straordinaria significa fare qualcosa sotto le elezioni per poi prendere in giro la gente. Poi ci sono la sicurezza del territorio, sotto tutti i punti di vista, e la costruzione di un’offerta turistica che oggi manca completamente. Un obiettivo a lungo termine sarà invece mettere in sicurezza le tante zone che soffrono a causa del dissesto idrogeologico affinché le tragedie del passato non abbiano a ripetersi”.

Se dovesse scegliere come riferimento una figura politica del passato e una del presente...chi sceglierebbe?

“Una figura politica del recente passato è Renzi: lui è l’esempio di come non fare politica. Una figura politica del presente è invece Salvini, perché rappresenta quella bella politica che mantiene ciò che promette in campagna elettorale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News