Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Ottobre - ore 15.32

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ricci (Pd): "A Sarzana vincono Pd e centrosinistra"

segretario commenta le regionali
Ricci (Pd): "A Sarzana vincono Pd e centrosinistra"

Sarzana - Val di Magra - "Il Partito Democratico di Sarzana, visti i risultati delle elezioni regionali, per quel che riguarda la città esprime piena soddisfazione. Il candidato presidente del centrosinistra Sansa è a Sarzana - in controtendenza rispetto al resto della regione - gomito a gomito per numero di consensi con il presidente Toti. La somma dei consensi delle forze politiche di governo e che si oppongono alla destra (PD, 5stelle, alleati, Italia Viva ed altri minori) è superiore alla somma dei consensi raccolti dalle forze del centrodestra che governano Sarzana. Questo dato, che contrasta con la totalità dei risultati registrati negli altri comuni liguri governati dal centrodestra, attesta il livello di insoddisfazione della cittadinanza sarzanese nei confronti dell'amministrazione Ponzanelli, confermato da un astensionismo particolarmente elevato e nel contempo alimenta le possibilità di un cambio di rotta alle prossime elezioni comunali, quando altre forze - anche civiche - Sarzana per Sarzana, Sarzana in Movimento – auspicabilmente si potrebbero unire in un ampio fronte democratico e progressista per liberare la città dal peso di un'amministrazione di fatto inconcludente. Il Partito Democratico è tornato ad essere largamente il maggior partito della città, con grande distacco (quasi dieci punti percentuali) sulla Lega, piazzatasi seconda, e rafforzando una rinnovata unità d'azione con i Democratici di tutta la Valdimagra, che si sono espressi massicciamente in favore della candidata sarzanese, Francesca Castagna. Il netto prevalere a Sarzana della Lega su Cambiamo di Toti - il partito della sindaca Ponzanelli - è in controtendenza rispetto al dato regionale, in cui Cambiamo sovrasta dappertutto il partito di Salvini: ciò significa che chi a Sarzana ha scelto la destra ha espresso un voto politico, identitario, facendo prevalere l'onda sovranista nazionale sul giudizio sul presidente uscente e sui suoi esponenti locali, prima fra tutti la sindaca, penalizzati - in proporzione - dagli stessi elettori di destra assai più che nel resto della regione. Francesca Castagna, che ha rappresentato negli ultimi mesi, supportata dal PD, l'elemento di punta dell'opposizione in città e sulla stampa, insieme al gruppo consiliare, ha conseguito un brillante risultato su scala provinciale (è di gran lunga la più votata fra le candidate donne) e ha ottenuto il record assoluto di preferenze espresse a Sarzana, un numero superiore alla somma delle preferenze personali riportate dai due potenti assessori che si sono candidati, il vicesindaco Eretta e il plenipotenziario assessore Italiani e assai superiore a quelle raccolte dall'assessore regionale Giampedrone, quello che - a dire dei Totiani - avrebbe "fatto per Sarzana più lui in una legislatura di tutti i sindaci di centrosinistra della storia"... Altro inequivocabile sintomo - quest'ultimo - della disillusione di molti cittadini nei riguardi delle politiche della amministrazione Ponzanelli e dei suoi partners regionali".

Rosolino Vico Ricci segretario Pd Sarzana

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News