Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Maggio - ore 21.08

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Vico Ricci (Pd): "Nuova viabilità pensata senza ascoltare i residenti"

Vico Ricci (Pd): "Nuova viabilità pensata senza ascoltare i residenti"

Sarzana - Val di Magra - Ieri, la Giunta Comunale Sarzanese ha presentato alla stampa una nuova organizzazione della viabilità, dell’area pedonale, dei parcheggi e dell’orario della ZTL in città, il tutto si presta ad alcune osservazioni.
Innanzi tutto, si è proceduto, come d’abitudine da parte della Nostra Amministrazione, senza alcuna consultazione dei diretti interessati e cioè i residenti del Centro Storico. Si dimentica, troppo spesso, che essi esistono ed hanno esigenze specifiche: arrivare comodamente alle loro abitazioni, avere rispetto della loro tranquillità e poter parcheggiare senza difficoltà, in maniera gratuita, come in ogni città (parcheggi gialli riservati), se venissero ascoltati, magari attraverso la Consulta, potrebbe accadere che alcune soluzioni sarebbero utili a loro in compromesso con esercenti e con altri frequentatori del Centro Storico.

A proposito, il Centro Storico, come si definisce oggi a Sarzana? Quale è la dimensione? E' ancora quella di epoca medievale al tempo di Papa Innocenzo III, o quella ottocentesca? Certamente possiamo identificare come “centro storico recente o allargato” anche l’agglomerato urbano, in particolare a sud del tradizionale centro, anche se edificato negli anni ’60. Vista così la superficie, dove poter camminare a piedi, in libertà insite su un’area molto più vasta di quella considerata dalla attuale Amministrazione, quindi ZTL e pedonalizzazione, da come appaiono dalla stampa di ieri, sono del tutto insufficienti ed inadeguate alle esigenze attuali di fruizione del centro urbano allargato.
Non ci sono noti gli studi di demografia e di flusso automobilistico che sostengono in modo scientifico e ragionato il progetto proposto, forse sono custoditi presso il Comando dei Vigili Urbani, in quel caso sarebbe utile conoscerli, se validi si potrebbe sempre cambiare idea, rispetto a quanto qui scritto.

Via Landinelli, da tempo oramai è nel vissuto collettivo dei residenti e visitatori un naturale luogo di passeggio, senza ingombro di auto e tantomeno di parcheggio, appare davvero fuori luogo immaginare zone di sosta per auto, sebbene a pagamento, in tale contesto, così come il relativo traffico automobilistico.
Il tutto sembra a servizio di persone non residenti che affluiscono per far compere in città. Certo è questione fondamentale il commercio in centro. Ma è davvero incompatibile la convivenza tra commercio, rispetto delle esigenze dei residenti, parcheggio e viabilità, ovviamente no la compatibilità esiste e come agire?

Il faro è, come sempre, una visione ragionata e progettata della futura città di Sarzana, fatto questo si possono attuare tappe intermedie, per cui aggiustamenti, sebbene non perfetti, ma da superare in seguito, sarebbero più accettabili e plausibili. Quello che dovrebbe fare l’attuale Pubblica Amministrazione e purtroppo non fa, limitandosi a lavorare sempre a frammenti spesso incoerenti tra loro, in particolare riguardo ad Urbanistica e Ambiente.
Piano parcheggi, viabilità rinnovata, piano del commercio, sviluppo turistico e produttivo, e così via, sono progetti che devono correre in coerenza e in modalità partecipata, orientata alla sostenibilità ambientale.
Una città del futuro, così come tante già attualmente, elimina tutte la auto dal centro, lo ridefinisce continuamente, organizza l’accesso con mezzi pubblici non inquinanti e deposita le auto e altri mezzi a motore alimentati da carburanti fossili lontano dalla vita collettiva.
Questa visione non appare nell’agire della Giunta attuale, per cui i progetti risultano parziali, superficiali e non inseriti in una reale prospettiva di cambiamento del vivere urbano; se così fosse le azioni settoriali potrebbero anche risultare più accettabili, così non è quindi sono non giustificabili.
Per tali ragioni, il semplice rimaneggiamento, di quel che sostanzialmente è già in atto in città da tempo, anzi peggiorato come è il caso Via Landinelli, risulta del tutto insoddisfacente.

Rosolino Vico Ricci, Segretario PD Sarzana

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News