Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 04 Dicembre - ore 22.23

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

52-53 punti valgono i play off, come la Triestina.

Il resto è noia.

52-53 punti valgono i play off, come la Triestina.

- 52-53 PUNTI VALGONO I PLAY OFF, COME LA TRIESTINA DEL SIGNOR BERTI
Incantati da Spezia-Pisa meno da alcune polemiche. C’è uno che di sale in zucca ne ha mostrato parecchio domenica, si chiama Marco Alessandrini. Ha quadrato lo Spezia, perché la squadra vista ieri non ci ha fatto rimpiangere quella di Mandorlini. Suvvia, ve la immaginate voi una semifinale play off a Trieste con tutto il vantaggio che avevamo, gestita da Alessandrini, cioè studiata per ripartire, visto che ti basta poco per andare in finale? Ho visto giocare bene lo Spezia tatticamente, cosa che con Mandorlini non sempre vedevo. Non so se siano schemi, schemini o qualcos’altro, ma ho visto una squadra interpretare un ottimo calcio. Un primo tempo studiato a tavolino, con ripartenze e ribaltoni di gioco rapidi, quindi retti sulla preparazione fisica, un secondo tutto pressing, togliendo quindi al Pisa la capacità di ragionare sulla rimonta.
Lo Spezia ha recitato a soggetto ad alta velocità, col giusto controllo delle posizioni in ogni momento della gara, infliggendo al Pisa due sonori ceffoni. I toscani si passavano la palla in tale traffico cercando improbabili passaggi, mentre dall’altra parte si agiva elementarmente, lasciando perdere la trama del benché minimo fronzolo. Questa è una squadra che può andare lontano e soprattutto ha la filosofia giusta per riprovarci subito, giammai non riuscisse a centrare il treno play off.
Treno che dice chiaro che mancano 5 punti; a quota 52 sei dentro in virtù della classifica avulsa, a 53 rischi addirittura un quarto posto. Visto che il Pisa era quella messa meglio negli scontri diretti (19) ma è quasi fuori dai giochi, ora diventa lo Spezia l’ipotetica lepre; 15 punti, meglio di Spal 13 e Rimini 12. La Lucchese con 11 è costretta a fare almeno un punto in più degli aquilotti. Ipotizzando per questi una vittoria e due pari, la Lucchese ha l’obbligo di battere la Torres (difficile) ed il Cittadella (quasi matematico, in casa) potendo anche perdere a Busto. Al Rimini a, questo punto basterebbe battere nell’ultima giornata il già promosso Arezzo, e non perdere a Pistoia ma deve vincere con lo Spezia, ad ogni costo. Un pari domenica lascia infatti la situazione tale e quale ad oggi. Con due successi, però, gli aquilotti avrebbero in tasca il biglietto per le finali. 53 punti, come la Triestina di Berti due anni orsono. Una squadra che giocava con una punta, una mezza punta (Ciullo), una difesa a quattro, due centrocampisti ben fusi (uno più esperto ed uno giovane) e che aveva una panchina non lunghissima, con un mister che veniva dalla c2. Toh, sembriamo tali e quali. Hai visto mai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News