Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 04 Dicembre - ore 22.23

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cambiate moglie, macchina, città... ma non la squadra.

Fischi e fiaschi di una domenica da stadio

Cambiate moglie, macchina, città... ma non la squadra.

- Una domenica di fischi e fischi. Una di quelle che ti fa capire perché un paese ed una città in fondo non crescano. La squadra è quella che è; una cosa vaga quasi inafferrabile come il senso tattico del pur dotato Stringara, che almeno non è un musone e che in sala stampa ci viene anche a caldo a parlare di affari suoi.
Lo Spezia non è una realtà concreta, insomma, senza fare concessioni all’ovvio perché la stagione dice tante cose, ma la città ed i suoi tifosi sono fatti male, con empirismi di maniera e falsa cultura. La contestazione andata in atto ci stava, magari il deja vu del passato meno, perchè la coerenza è coerenza, sempre ed ovunque.
Almeno siamo convinti che i tifosi che domenica inneggiavano a Telesio e non a Coti, a Menolascina e non ad Alessi ( che in campo si dannava come un faticatore qualsiasi, lui che è di piede fino) a Borgo invece che a Zanoli, a Zaniolo invece che ad Altobelli, a Pisano invece che a Bordin, una maglia ce l’hanno. E’ quella dello Spezia. Perché sarebbero capaci di cambiare moglie, macchina , motorino, nazionalità, ma non crediamo squadra. Hanno dimostrato di conoscere la storia recente, almeno quella post anni ottanta, di questo vecchio club. Certo, almeno potevano ricordarsi di Barbieri, Persia, Tommaseo, Rostagno, quelli per intenderci che li hanno fatti godere con uno scudetto onorifico, 53 anni dopo. Mica bubbole.
Lo strano campionato dello Spezia continua, nella confusione generata soprattutto dall’esterno. I numeri sono altrettanto contrastanti. Tra le mura del Picco, con tifosi e senza, lo Spezia ha un ruolino che porta lontano. Solo il Lumezzane con 21, e l’Arezzo con 19, hanno fatto di più, saremmo la terza forza del torneo con 17 ( Padova e Cesena come noi). Fuori siamo ultimissimi, con 3 punti raccolti e meglio di noi hanno fatto in 16 formazioni, tutte. E domenica ci attende la trasferta di Reggio Emilia contro una squadra che è quella ad aver incassato più di tutte in stagione, 20 reti. Reggiani meno spreconi, ma lo stesso negativi, che non hanno più la fantasia di Cadregari, che ieri era sui gradoni della tribuna del Picco, ma quel ragioniere di Antonio sala, uno che è riuscito a Siena a vincere un campionato e portare i toscani in B dopo 50 anni, con neanche 60 punti, roba da alchimista.
Gli aquilotti però danno segni di risveglio, almeno in classifica, coincidenti con il ritorno di alcuni giocatori, Matteassi ed Alessi, che erano tra i titolari presunti. A due turni dalla fine siamo a 20 in classifica, gli stessi punti raccolti lo scorso anno da Cuoghi in tutto il girone di andata; alla stessa giornata ne abbiamo uno in più e le gare con Reggiana e Spal per migliorare. Lo scorso anno, realizzammo 28 punti nel ritorno, storicamente a noi più congeniale e sfiorammo il quinto posto. Il Padova andò ai play off con 51, ma con i numeri di questo campionato potrebbero bastarne 49-48. Reggio dirà se siamo ottimisti o meno, ma soprattutto se i ritorni di Alessi, Matteassi, probabilmente Fabiano, come il lancio di Zizzari ( Mendil, di controvoglia, è destinato ad altri lidi, ma sarà difficile convincerlo a partire) daranno risultati concreti.
Saremo senza Veronese, che rimane a casa per almeno due turni; poteva risparmiarsela ed è un peccato perché un Veronese così prolifico (3 gol) non si verificava dal 2000, anno domini del Modena in c1. Solo che Veronese più lo tiri su, più lui si tira giù . Lui doveva giocare “per” la squadra, ma l’impressione è che non riesca a giocare “con” la squadra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News