Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 27 Novembre - ore 21.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Stringara c'entra, ma sempre meno dei giocatori.

La babele Spezia ed i tanti perchè di un naufragio.

Stringara c'entra, ma sempre meno dei giocatori.

- LE RESPONSABILITA' DEI GIOCATORI E LA SCHIETTEZZA DI PAOLIN STRINGARA.
Stringara resta, ed il problema non è questo. E’ che il calcio insegna che non puoi cambiare una squadra intera, mandando a casa chi non si è integrato e chi non si integrerà mai.
Indubbio che non ci sia coagulazione tra mister e squadra, ed altrettanto indubbio che siano i giocatori ad aver partecipato maggiormente al disastro visto domenica.
Prendete uno come Nassin Mendil. Dalla sua parte c’è il fatto che lui prima punta non può giocare neanche nelle squadre d’oratorio, non ha la vocazione. Ma ci avevano detto, zone di mercato milanesi, che si era messo in testa di fare il calciatore a tutto campo, ed era diventato più corposo ed incisivo. La prova di ieri, quel caracollare senza mordere, dimostra che erano tutte balle. Mendil è un grande giocatore incompiuto, e di questo lo Spezia deve tenere conto, così come Stringara.
Ci conti, ma sappia con chi ha a che fare. E prendere anche uno come Spillino Altobelli. Chiaro che quando le cose vanno bene dica grazie mister, ma il problema è quando le cose vanno meno bene e lui muove le torri (procuratori) per vedere di fare qualche partita in più. Altobelli ha qualche numero, diciamo eccentrico, trovate tecniche e tattiche fantasiose, ben azzeccate, ma domenica ha trovato duro e forse i suoi pochi anni spiegano tutto.
E prendete uno come Lizzori, che non ha quasi fatto la preparazione; gioca bene due gare, ma poi le gambe vengono meno. E prendo anche uno come Tricarico, che si arrabbia se scrivi sui giornali che è ancora senza casa e che fa avanti ed indietro da Genova Nervi. Poi lo trovi appesantito ed in ritardo sui palloni buoni. Zanoli e Stringara non sono contenti, ma non lo è neanche il pubblico e la critica e quindi qualche problema c’è. E prendi anche uno come Coti, che intervisto alla fine del match. Candido, lui, quello del paese delle noci, di Crema, infinito in campo, tanto che non puoi neanche dire che la squadra sia a corto do preparazione:”Lo scorso anno, almeno, c’erano problemi dentro lo spogliatoio, qualche problema lo aveva Pisano con la società, oggi il gruppo è unito”.
E allora? E se il grosso nodo fosse una società che ha solo il volto di Angelo Zanoli? Comunque quella di ieri era un film già visto. E’ lo stesso del 19 gennaio del 2003, quando Dall’Acqua, il vero obiettivo del mercato ultimo dello Spezia, fallito, mise in ginocchio lo Spezia, allora in vantaggio con Pisano (oggi sarà in città per una rimpatriata). E’ quella con il Cittadella l’ultima sconfitta in casa. Il campionato mette in ginocchio lo Spezia, che ha ora gli stessi punti dello scorso anno dopo 11 gare (13). Con Cuoghi, medesima domenica, avevamo vinto a Varese ed eravamo in rimonta, ora il processo è inverso. Il Pisa, che come noi ha perso malamente i play off, si trova adesso esattamente dove era lo Spezia lo scorso anno; segno che gli scivoloni clamorosi lasciano il segno.
Eppure alla fine del primo tempo, i risultati ci mettevano da soli al quinto posto; alla fine però siamo ad un solo punto dal baratro dei play out, con tre trasferte nelle prossime 5. Stringara, nonostante le voci su Torrente o Tazzioli, rimarrà al suo posto. Diverso il discorso della squadra, perché Bordin (secondo gol), Coti ( media voto oltre il 7), Rubini, e Geraldi, la vecchia guardia, fa il suo. Sono i nuovi quelli che lasciano perplessità. Un ultima nota riguarda un possibile caso Diamanti, del Prato. Il giocatore non avrebbe dovuto giocare domenica scorsa contro di noi. Norme federali alla mano, aveva rinunciato per infortunio alla trasferta in Ungheria dell’under 20 di C. Peccato che lo Spezia, e molti altri, non se ne siano accorti, non proponendo neanche reclamo
Infine il presunto gestaccio di Altobelli e Geraldi. Qui mi sa che si sono presi fischi per fiaschi. Nessuno dei due forse voleva fare baruffa e comunque si sono scusati. Chiudiamola lì, sembra il problema minore in questa Babele.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News