Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Giugno - ore 12.32

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Anche il "Pirlo salesiano" Fabio Ferdani tocca quota 200

Il capitano del Don Bosco festeggia insieme all'amico Bertoletti. "Sei anni che vivo in questa famiglia calcistica. Qualcosa di buon l'ho fatto, vorrei essere d'esempio per i giovani" "Una stagione fantastica, futuro? Sarebbe bello alzare l'asticella

Anche il "Pirlo salesiano" Fabio Ferdani tocca quota 200

La Spezia - Non solo Bertoletti, nel Don Bosco Spezia che Sabato ha battuto il Magra Azzurri al "Cimma" di Pagliari un altro Fabio ha toccato 200 presenze in maglia salesiana. Si tratta ovviamente del capitano Fabio Ferdani (nella foto di Alice Borghini impegnato contro la Forza e Coraggio, ndr), anche per lui una targa da parte del sodalizio spezzino recante la stessa scritta del compagno: "A Fabio, 200 Presenze sinonimo di amicizia e fedeltà" Anche per l'ex aquilotto sono sei anni passati con la maglia rossonera indosso. Arrivato quasi per caso chiese di potersi allenare dopo un periodo di inattività. Tutto iniziò così per poi scrivere una lunga pagina che continuerà ancora almeno la prossima stagione. Nel corso degli anni una posizione in campo cambiata arretrando nel cuore della mediana a ricordare un "Maestro" come Pirlo. E allora abbiamo voluto farci raccontare proprio dal "Pirlo salesiano" queste sue prime 200 presenze in rossonero.

"Al Don Bosco ho trovato quella che per me è diventata una vera famiglia calcistica. In questi anni abbiamo gioito come con il gol salvezza di Matteo Rege Cambrin all'ultimo secondo, ma anche pianto nel momento peggiore con la retrocessione in I Categoria, ma nonostante tutto non ci siamo mai abbattuti centrando immediatamente la promozione l’anno successivo con una grande cavalcata in un campionato davvero complicato con squadre come Forza e Coraggio e Real Fiumaretta che ci hanno dato del filo da torcere sino all'ultimo. Questa stagione? Un anno davvero positivo in tutti i sensi, sia dall'organizzazione societaria che dal gruppo. Sin dall'inizio, giovani compresi, la squadra ha lavorato per ottenere il traguardo di una salvezza tranquilla e forse con un pizzico di fortuna in più si poteva ambire anche a un posto nei Play - Off, ma non lamentiamoci, va bene così! In più sono arrivato al traguardo delle 200 presenze in maglia salesiana."

Guardandoti indietro se dovessi tracciare un bilancio della tua esperienza al Don Bosco?

"Credo che nel corso di tutti questi anni qualcosa di buono l’ho fatta anch'io, ma soprattutto spero, anche se ho un carattere particolare e alle volte difficile, di aver aiutato in qualche modo i più giovani a crescere, a diventare un po’ più giocatori e un po’ più uomini."

Obbiettivi per la prossima stagione?

"Abbiamo terminato il campionato lo scorso sabato è quindi ancora molto presto per parlarne, ma credo che una società sportiva come il Don Bosco, con una settore
giovanile importante, debba ambire a fare sempre meglio, nel limite del possibile, a mantenere la categoria e poi alzare l'asticella per la Prima Squadra in modo da beneficiarne tutti.
"

Direi che a questo punto è il momento dei saluti, vuoi aggiungere ancora qualcosa?

"Vorrei ringraziare te per il tempo, la passione e la visibilità che dedichi al calcio dilettantistico. Uno sport che in queste categorie viene svolto in primis per passione e poi per tutto il resto, ma ci tengo a sottolineare che è la passione il motore di questo calcio! Volevo anche ringraziare inoltre la società Don Bosco per avermi fatto arrivare a questo traguardo: il mister Tarasconi che ormai è uno della famiglia Don Bosco, il prof. Stagnoli, Carlo il nostro team manager e tutti i ragazzi dal più giovane al gruppo dei vecchietti con il quale oltre che giocare passiamo molto tempo insieme al di fuori del campo...e questo fa capire davvero cos'è la famiglia Don Bosco!"

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News