Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Giugno - ore 13.05

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

L'intervista doppia: Mozzachiodi e Sarti ci raccontano il "Derby della Costa"

I portieri di Forza e Coraggio e Cadimare si confidano prima della gara più sentita dell'anno. M.: "La parata più difficile su J. Vargas, Calaiò l'attaccante più forte" S. "Se vinciamo il derby e faccio Spezia-Cadimare dentro un carrello delle spesa"

L'intervista doppia: Mozzachiodi e Sarti ci raccontano il "Derby della Costa"

La Spezia - Fabien Barthez, portiere della nazionale francese campione del mondo, diceva "La vita è fatta di piccole solitudini, quella del portiere di più." Quello del portiere è un ruolo solitario; se in campo sbaglia lui non c'è praticamente più nulla da fare, è l'unico ad usare le mani, ma deve difendersi da tutti gli altri giocatori che lo attaccano. La visuale del portiere è quella più particolare in campo. All'antivigilia del "Derby della Costa", una delle partite più sentite della stagione, abbiamo quindi chiesto ai portieri di Forza e Coraggio e Cadimare di darci il loro personale punto di vista sulla gara più attesa della stagione da "Furie Rosse" e "Pirati". La parola passa quindi a Niccolò Mozzachiodi e Simone Sarti.

Domenica è in programma il “Derby della Costa” come vi state preparando per questa partita?

Mozzachiodi: "Stiamo lavorando bene giorno per giorno concentrandoci, preparando ogni eventuale situazione e arriveremo belli carichi a domenica in modo da non avere rimpianti dopo il fischio finale."

Sarti: "Come ogni partita, analizziamo quali potrebbero essere i loro punti di forza per cercare di contenerli in fase difensiva e riuscire a fare sempre male in fase offensiva."

Come si vive l’attesa di una partita diversa dalle altre in paese e nella squadra?

M.: "Il derby unisce la squadra al paese in modo particolare. È sempre stata una partita a sé rispetto al campionato. Si sente ogni volta quella sana tensione che si trasforma in voglia di vincere per noi e per i nostri tifosi una volta scesi in campo."

S.: "In paese sono carichi! Noi? Siamo sereni come sempre, ti saprò poi ridire domenica..."

Cosa possono dare di più le tifoserie a questa gara?

M.: "In passato la tifoseria era presente in maniera maggiore rispetto ad ora. Mi piacerebbe che si tornasse a quel livello di interesse, anche se ogni domenica siamo comunque seguiti e sostenuti da un gruppo di tifosi che non ha mai mollato e per questo li ringrazio davvero."

S.: "Gli Ultras Cadamatti stanno organizzando qualcosa di importante degna di un Derby con la D maiuscola."

Cosa rappresenta questa partita per voi?

M.: "Dopo gli anni passati in questa squadra e con la conquista della fascia da capitano mi sento un po’ un “graziotto acquisito”, perciò rappresenta la partita più bella del campionato dove si fa di tutto per arrivare nella miglior condizione possibile."

S.: "Una partita da vincere per tre fattori: per noi, per la società e per il paese"

Se vinco il derby...

M.: "se vinco il derby sono disposto anche a subire goal su rigore..."

S.: "se vinciamo il derby faccio da Spezia a Cadimare trainato dentro un carrello della Spezia come il Bada!"

Cosa rubereste al vostro collega avversario in questa sfida?

M.: "Sinceramente devo dire di non averlo mai visto giocare e quindi lo conosco poco, comunque per sentito dire penso sia un buon portiere. Me ne hanno parlato molto bene."

S.: "Niccolò è forte! Dire qualche rigore parato in più."

Entrambi avete lavorato con l'attuale preparatore dei portieri del Cadimare Ribolini. Come vi siete trovati?

M.: "Purtroppo non ho avuto la possibilità di essere allenato da Robi perchè nell'anno in cui è stato qui alle Grazie con noi ho avuto l'incidente più pesante della mia carriera rompendomi il crociato e saltando l'intera stagione. E' sicuramente un ottimo mister con tanta voglia di aggiornarsi continuamente e trasmettere gli insegnamenti in cui crede per fa sì che chi si allena con lui possa migliorare ogni giorno di più. Spero che le sue doti vengano notate e che prima o poi possa aver di nuovo la possibilità di allenarmi con lui."

S.: "Roberto è stata la mia salvezza, riesce a farmi tirare fuori il 110% in ogni allenamento. Mi cura ogni gesto nei minimi dettagli e ogni domenica se ne vedono i risultati. Probabilmente se non avessi trovato lui come allenatore avrei già smesso. Si merita sicuramente molto di più rispetto a queste categorie!"

Quale è stata la vostra parata più difficile e invece quella che non siete riusciti a fare?

M.: "Ho una parata sulla coscienza che non sono riuscito a fare. Dicembre 2010, prima partita da professionista al picco con lo Spezia. Finì 1 a 1, goal e autorete del mio compagno di squadra Jorge vargas. Avrei voluto togliere quella palla dalla rete per esultare alla fine con la curva della mia città."

S.: "Sinceramente non saprei cosa rispondere, comunque la parata più difficile e importante è sempre la prossima."

L'attaccante che avete rispettivamente sofferto di più?

M.: "L'Arciere Emanuele Calaiò. Spezia - Siena al "Picco" per il trofeo “Ilaria e Mattia”. Feci anche una bella parata su una sua punizione dal limite. Alla fine della partita gli chiesi la maglia."

S.: "Bertuccelli in partitella...ma vale lo stesso anche per lui."

Avete un rimpianto nelle vostre carriere?

M.: "Aver fatto scelte sbagliate e non aver sfruttato al massimo le occasioni avute per giocare a calcio ad alti livelli."

S.: "Averci messo la testa troppo tardi, purtroppo!"

Il derby lo vincerà...

M.: "Lo vincerà la Forza e Coraggio perchè perché oltre alle qualità che abbiamo sempre avuto, abbiamo imparato ad assumere l’atteggiamento giusto che serve per affrontare ogni partita con la voglia di uscire dal campo con i 3 punti."

S.: "Lo vincerà il Cadimare perchè noi abbiamo un obiettivo più importante del loro."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News