Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 01 Dicembre - ore 06.16

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il "Cannibale" ha ancora fame!

Oggi sulle pagine di Calcio Spezzino l'intervista all'allenatore della Bolanese capolista in II Categoria Paolo Trivelloni

Il "Cannibale" ha ancora fame!

Mister Paolo Trivelloni, il "Cannibale" del calcio dilettanstico della Spezia, è di nuovo affamato. La sua Bolanese sta proseguendo in un percorso di crescita importante nel campionato di II Categoria e ad oggi può guardare tutti dall'alto forte di un vantaggio corposo di ben già otto punti sulla prima inseguitrice. Un vantaggio che dà sicurezze, ma che non deve fare abbassare la guardia in vista del rush finale della stagione. Oggi abbiamo ospitato l'allenatore del sodalizio di Bolano sulle nostre pagine virtuali.

"Buongiorno a tutti i lettori, colgo l l'occasione per fare un grosso augurio a Calcio Spezzino per i suoi dieci anni di attività, un grande lavoro svolto da Guido Lorenzelli & Company con tanta professionalità e competenza.

Si può affermare che oramai la vostra sia una vera e propria fuga?

"Diciamo che 8 punti di vantaggio cominciano ad essere parecchi e si potrebbe pensare ad un un'inizio di fuga, ma con i 3 punti a vittoria e con 24 punti ancora a disposizione direi che è prematuro pensare che i giochi siano fatti sia per il primo posto che per definire la griglia Play - Off. Siamo consapevoli di non aver fatto ancora nulla, ma allo stesso tempo anche delle nostre forze. Di certo non soffriamo di vertigini e cercheremo di restare lassù sino alla fine andando avanti con tanta umiltà e rispetto verso il valore degli avversari."

Vi eravate posti come obiettivo massimo i Play - Off, ora vi ritrovate primi con un buon margine. Il vostro segreto è stata finora la continuità di rendimento?

"Siamo partiti per fare un campionato tranquillo con obiettivo massimo cercare di entrare nei Play - Off, poi con il passare del tempo e con il lavoro abbiamo acquisito autostima e consapevolezza delle nostre capacità. Diciamo che si è creata una miscela esplosiva tra mister, giocatori, società e gente del paese, una miscela da far paura e di questo ne vado orgoglioso. Tutto questo ci ha permesso di avere una forza mentale notevole che ci ha spinto ad aver continuità di risultato e di prestazioni."

Ha formato un gran gruppo. E' questo uno dei vostri segreti?

"Diciamo che è stato consolidato un buon gruppo già esistente, non dimentichiamoci che questa squadra l'anno scorso ha perso i Play - Off all'ultimo secondo dell'ultima partita, sapevo quindi che prima che in campo bisognava lavorare sulla testa dei ragazzi e penso che ad ora abbiamo raggiunto in pieno questo obiettivo raggiungendo una mentalità vincente condita da grandi motivazioni. Direi che non ci sono segreti in questo nostro primato, ma solamente tanto lavoro, competenza e qualità da parte di tutti: giocatori, società e staff tecnico. Aggiungerei una frase ironica pronunciata spesso dal nostro d.s. Macchini relativa a quale potrebbe essere il nostro segreto: "Il nostro segreto è il bere!"

Quali squadre reputa vostre principali antagoniste?

"Allora a inizio stagione la favorita numero uno per stravincere il campionato era il Vezzano, seguito da Antica Luni e Santerenzina, siamo riusciti a ribaltare ogni tipo di pronostico. Ora ci troviamo inaspettatamente in testa alla classifica e cercheremo di fare di tutto per restarci sino alla fine tenendo conto del valore assoluto degli avversari. Penso che i nostri principali avversari attuali li metta in bella mostra la classifica, ossia Madonnetta, Brugnato, Antica Luni e Santerenzina."

Quest'anno il campo di II Categoria si è "salvato" solamente grazie alla nascita di quattro nuove realtà. La sua idea su questo campionato?

"Quando nascono nuove squadre è sempre un buon segnale, speriamo che anche la prossima stagione si possa aggiungere qualche altra squadra per poter rendere ancora più avvincente il torneo di II Categoria. Personalmente credo che già quest'anno si sia comunque notevolmente alzato il livello rispetto a quello medio dello scorso campionato."

In caso di promozione in I Categoria avete già in mente qualche progetto futuro?

"È ancora troppo presto per me per parlare di promozione e di programmi per il prossimo anno, preferisco parlare del presente e concentrarmi sugli obiettivi da raggiungere."

Ha da togliersi qualche sassolino dalla scarpa prima di chiudere questa chiacchierata?

"Non sono abituato a togliermi i sassolini preferisco far parlare i fatti e numeri. Quello che ho vinto nel calcio uisp a 11 e a 7 negli anni passati con il Valeriano il VFAlinò ed Edilbrija è scritto e nessuno lo potrà mai cancellare...e non pensate che vincere campionati nella uisp sia più facile che in categoria perché il livello è molto alto e parecchie squadre potrebbero tranquillamente fare una II Categoria da primi posti se non di più. Un arrivederci ai lettori e grazie dello spazio dedicatomi."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News