Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Febbraio - ore 09.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Gol nuovi, abitudini vecchie: la Fezzanese torna alla vittoria

Dopo un mese di astinenza con solo due pareggi all'attivo i ragazzi di Sabatini battono la Lavagnese grazie al gol lampo del classe 2001 Tivegna e al raddoppio di Valente

Gol nuovi, abitudini vecchie: la Fezzanese torna alla vittoria

Sarzana - Gol nuovi, ma risultato "vecchio" per la Fezzanese che torna a vincere dopo un mese in cui aveva conquistato solo due punti. La squadra di Sabatini, largamente rimaneggiata per l’assenza di ben dieci giocatori tra infortunati e squalificati, si impone con classico punteggio all’inglese nella sfida salvezza del “Miro Luperi” contro la Lavagnese. Decisive le reti di Tivegna (nella foto di Stefano Stradini, ndr), al debutto da titolare, e di Valente al secondo gol in maglia “Verde” e primo tra le mura amiche di Sarzana. Piena posta in palio conquistata quindi dai “Verdi” dopo un mese in cui erano arrivati due pareggi e due sconfitte consecutive in esterna.

Le formazioni: Infinita la lista degli indisponibili in casa Fezzanese: si va da i lungodegenti Bruzzi e Cecchetti passando per Dell’Amico, Cerchi, Saporiti, Raso, Vanacore, Bleve fino a Zavatto che, non al meglio, siede in panchina, oltre allo squalificato Cantatore. Debutto stagionale dal 1’ minuto per Campagni e Tivegna nei locali in un attacco in cui figura anche l’ex di turno Addiego Mobilio. Monacizzo stringe i denti per esserci dal 1’ minuto. Nei 20 giocatori a disposizione di Sabatini anche i tre Juniores Frolla, Fabiani e Ascoli protagonisti nella vittoria sul Ponsacco di Sabato che è valsa la testa della classifica alla formazione giovanile dei “Verdi”. Nella Lavagnese out Simone Basso e il centravanti El Hadji, è così Edoardo Oneto a reggere il peso dell’attacco insieme al giovane Bellucci. Chiavi della manovra affidate al talentuoso D’Orsi match winner contro il Chieri domenica scorsa.

Primo tempo: Pronti via e la Fezzanese passa in vantaggio. Grasselli scende a destra e serve Tivegna che con un bel movimento si smarca e scarica un potente sinistro che, deviato da Nassano, si stampa sul palo ed entra in rete. Prima marcatura in Serie D per il giovane 2001. La Lavagnese risponde al 13° con una sgroppata di Edoardo Oneto sulla sinistra, ma De Martino chiude provvidenzialmente in angolo il suo tentativo di cross al centro. Il gioco comunque latita su un terreno veramente molto allentato per le piogge copiose di questi giorni su cui i calciatori hanno difficoltà a rimanere in equilibrio. Al 23° si rivede la Fezzanese quando Grasselli da destra cambia campo servendo sulla corsia opposta Valente che controlla e conclude, pallone di poco a lato del palo della porta di Nassano. Lavagnese che poi alza il proprio baricentro, ma la pressione sfocia solamente in qualche calcio d’angolo conquistato che non produce esito. Alla mezzora gran palla di Addiego Mobilio per la testa di Tivegna che colpisce debolmente e per Nassano la parata risulta facile. Poco dopo un altro colpo di testa, questa volta di Terminello, è nuovamente di facile lettura per il portiere ospite. Al 40° capitan Avellino, su un rinvio non perfetto di Greci, prova la battuta al volo a rete, ma il portiere di casa rientra in porta e blocca agevolmente il pallone. Al 44° il raddoppio fezzanotto è cosa fatta grazie all’apache Valente: De Martino lavora la sfera e la scarica a destra per Addiego Mobilio che arriva sul fondo e mette in mezzo un pallone con i giri giusti che il N°32 deve solo appoggiare in rete da due passi. Proteste ospiti per un presunto fuorigioco, ma arbitro e guardalinee convalidano e così si chiude il primo tempo.

Ripresa: Sono passati appena 30” di gioco e la Fezzanese sfiora il tris quando Addiego Mobilio arma il mancino dal limite e calcia a giro con il pallone che esce a fil di palo a Nassano battuto. Al 51° è invece la Lavagnese a farsi molto pericolosa a seguito di una discesa sulla destra di Edoardo Oneto che apre per il neo entrato Romanengo il cui destro a giro si perde di poco sopra la traversa della porta difesa da Greci. Poco dopo secondo cambio negli ospiti con Righetti che rileva D’Orsi aumentando la propensione offensiva della squadra di Nucera. Al 58° Lavagnese in dieci uomini per l’ingenua espulsione di Oneto E. che, dopo l’ammonizione per un fallo, eccede nelle proteste e si merita immediatamente anche il secondo cartellino giallo. Al 76° si rivede in maniera veramente pericolosa la Fezzanese con Addiego Mobilio che apre a destra per Grasseli, pronto il traversone in mezzo per Diallò che arriva per un soffio in ritardo alla deviazione da due passi. All’83° Terminello centra un bel pallone deviato con la mano da Basso G. e l’arbitro concede il rigore. Sul dischetto si presenta l’ex di turno Addiego Mobilio, ma Nassano lo ipnotizza parando la sua conclusione dagli undici metri. C’è ancora il tempo dell’esordio assoluto in Serie D per il classe 2002 Ascoli che rileva Castagnaro e poi, dopo 5’ minuti di recupero, il triplice fischio dell’arbitro che sancisce la fine della contesa. La Fezzanese torna alla vittoria dopo un mese trovando tre punti pesantissimi in uno scontro salvezza delicato soprattutto per le tantissime assenze.

Tabellino

Fezzanese – Lavagnese 2 - 0
Marcatore: 1° Tivegna, 44° Valente

Note: espulso al 58° Oneto E. (L) per doppia ammonizione, all’84° Nassano (L) para un calcio di rigore ad Addiego Mobilio (F), ammoniti Oneto E. (L), angoli 8 – 5, rec. 1’ e 5’

Fezzanese (4 – 3 – 3): Greci, Castagnaro (87° Ascoli), Gavini, De Martino, Terminello; Grasselli (90° Bongiorni), Monacizzo, Campagni (81° Delvigo), Valente (66° Diallò), Addiego Mobilio, Tivegna (78° Bonfiglioli). All. Sabatini
A disp.: Rossi , Zavatto, Frolla, Fabiani.

Lavagnese (4 – 4 – 2): Nassano, Casagrande, Di Vittorio (77°Lamonica), Avellino, Basso G., Queirolo, Oneto L. (77° Bagnato), Bonaventura (66° Perasso), Oneto E., D’Orsi (53° Righetti), Bellucci (46° Romanengo). All. Nucera
A disp.: Ventura, Mannucci, Di Lisi, Biancato.

Arbitro: Sig. Marco Peletti della Sez. AIA di Crema
Assistente N°1: Sig. Michele Baschieri della Sez. AIA di Lucca
Assistente N°2: Sig. Andrea Cecchi della Sez. AIA di Roma 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News